ULTIM'ORA

Svizzera cerca traduttori calabresi

Tutte le news
Advertisement
ULTIM'ORA Tutte le news
5/6/2008

Nastri d'Argento,vince Paolo Virzì

"Tutta la vita davanti" film più votato

Sono stati ufficializzati i nomi dei vincitori dei Nastri d'Argento che saranno consegnati il 14 giugno al Teatro Antico di Taormina. Paolo Virzì con "Tutta la vita davanti" è il regista del miglior film. Quattro premi vanno invece a "Caos Calmo" di Antonello Grimaldi, che si rifà parzialmente della delusione per i David di Donatello. Migliori attori: Toni Servillo, Margherita Buy, Sabrina Ferilli e Alessandro Gassman.

Sabrina Ferilli in Tutta la vita davanti

Al teatro Antico di Taormina saranno poi consegnati i Nastri europei 2008 alle attrici Antonia Liskova ("Riparo") e Kasia Smutniak ("Nelle tue mani") e premi speciali alla carriera a Carlo Lizzani, Vittorio Storaro, Giuliano Gemma e Piero De Bernardi.  Il Nastro dell'anno 2008 è andato a "Grande, Grosso e Verdone" e sarà ritirato da Carlo Verdone, Claudia Gerini e Aurelio e Luigi De Laurentiis, produttori del film.

Nel palmares dei Nastri, annunciato dal Sngci, tre premi a "La ragazza del lago" di Andrea Molaioli che, dopo il 'pieno' ai David di Donatello, è piaciuto anche ai giornalisti cinematografici che hanno anche premiato Molajoli miglior regista esordiente dell'anno. Due Nastri ciascuno, infine, a "Mio fratello è figlio unico" di Daniele Luchetti, "I Vicerè" di Roberto Faenza e "I demoni di San Pietroburgo" di Giuliano Montaldo.

Produttore dell'anno è Domenico Procacci, miglior soggetto quello de "La giusta distanza" di Carlo Mazzacurati, firmato dal regista con Doriana Leondeff. Premiati per la migliore sceneggiatura "La ragazza del lago" (Sandro Petraglia) e "Mio fratello è figlio unico" (ancora Petraglia con Stefano Rulli e Daniele Luchetti).

Infine sul fronte dei film internazionali 2008: per il Sngci sono "Irina Palm" di Sam Garbaski (europeo) e "Onora il padre e la madre" di Sidney Lumet (extraeuropeo). "Biutiful cauntri" di Esmeralda Calabria, Andrea D'Ambrosio e Peppe Ruggiero risulta invece il miglior documentario 2008. Tra i tecnici, premi per la fotografia a Arnaldo Catinari ("Parlami d'amore", "I demoni di San Pietroburgo") per il montaggio a Mirco Garrone, per i costumi al premio Oscar Milena Canonero. A sorpresa poi Francesco Frigeri ("I Vicerè", "I demoni di San Pietroburgo") ha battuto la coppia regina delle scenografie, Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo. Stesso destino per Paolo Buonvino ("Caos calmo") outsider su Ennio Morricone e Nicola Piovani.