ULTIM'ORA

Taranto,autogru contro bus: feriti

Tutte le news
ULTIM'ORA Tutte le news
15/4/2008

Musica, è morta Marisa Sannia

Famosa per il brano "Casa bianca"

Marisa Sannia, icona della musica di fine anni Sessanta, è morta a Cagliari all'età di 61 anni in seguito ad una repentina e grave malattia. Divenne famosa nel 1968, quando partecipò al Festival di Sanremo cantando "Casa bianca", in coppia con Ornella Vanoni. Lanciata da Sergio Endrigo, tra i successi della Sannia anche "La compagnia", resa celebre da Lucio Battisti e da poco riproposta anche da Vasco Rossi.

Nata a Cagliari il 15 febbraio 1947, dopo essere stata una giocatrice di basket di livello, Marisa Sannia iniziò la carriera musicale nei primi anni Sessanta vincendo un concorso per voci nuove che le permise di ottenere un contratto discografico con la Fonit Cetra. Partecipò alle trasmissioni televisive "Scala reale" e "Settevoci" cantando canzoni scritte da Sergio Endrigo che la scoprì e che produsse il suo 45 giri d'esordio "Tutto o niente".

Dopo alcuni discreti successi e una partecipazione al Festivalbar del 1967, Marisa Sannia conobbe la popolarità nel 1968, quando si classificò seconda al Festival di Sanremo con "Casa bianca" scritta da Don Backy e cantata in coppia con la Vanoni. Dopo il grande successo sanremese, pubblicò il suo primo album, per un totale di sette nel corso della carriera. Seguirono alcuni dischi di successo come "Una lacrima", "La compagnia" (composta da Carlo Donida e Mogol e ripresa nel 1976 da Lucio Battisti e poi nel 2007 da Vasco Rossi), "L'amore e' una colomba", "Com'è dolce la sera stasera" e "La mia terra".

Marisa Sannia lavorò anche per il cinema e partecipò a varie manifestazioni canore come Canzonissima, il Festival Internazionale di Musica Leggera di Venezia, Una Canzone per l'Europa in Svizzera e nuovamente a Sanremo nel 1970 e nel 1971. Nei primi anni Settanta si dedico' al teatro partecipando a due musical di grande successo accanto a Tony Cucchiara e successivamente in alcuni lavori diretti da Giorgio Albertazzi. Sempre sotto l'ala protettricedi Sergio Endrigo, partecipò anche all'album "L'arca", una raccolta di canzoni di Vinicius de Moraes dedicate all'infanzia. Nel 1973 pubblicò un disco con canzoni tratte dai film di Walt Disney intitolato "Marisa nel paese delle meraviglie". Nel 1976 venne pubblicata la sua prima interessante raccolta come cantautrice intitolata "La pasta scotta".

All'inizio degli anni Ottanta Marisa Sannia apparì anche nello sceneggiato televisivo "George Sand" accanto a Albertazzi, Anna Proclemer e Paola Borboni e partecipò al film di Pupi Avati "Aiutami a sognare". Nel 1984 il ritorno a Sanremo con "Amore amore" a cui seguì un lungo periodo di lontananza dalle scene. Nel 1993 il ritorno con un disco in lingua sarda nel quale musicò i versi di Antioco Casula, poeta sardo attivo nella prima metà del Novecento, dal titolo "Sa ohe de su entu e de su mare". In seguito Marisa Sannia ritornò al teatro con Albertazzi in "Le memorie di Adriano - Ritratto di una voce" del 1995.

Nel 1997 incise il nuovo disco "Melagranàda" in collaborazione con lo scrittore contemporaneo Francesco Masala in una raccolta tratta dall'opera "Poesias in duas limbas". Nel 2002 partecipò a "Canzoni per te", disco tributo a Sergio Endrigo, intepretando "Mani bucate". Nel 2003 uscì la terza raccolta in lingua sarda, "Nanas e janas", con parole e musiche inedite scritte da lei stessa. Questa ricerca poetica e musicale è riassunta nel recital "Canzoni tra due lingue sul cammino della poesia" presentato in importanti rassegne italiane ed estere come La Notte dei Poeti all'anfiteatro romano di Nora, al Festival di Taormina e nell'ambito della rassegna Roma Incontra il Mondo. L'ultimo lavoro di Marisa Sannia è "Rosa de papel", dedicato alla vita e alla poesia di Federico Garcìa Lorca. Come autrice ha vinto il Festival della anzone d'autore per bambini. Marisa Sannia ha all'attivo moltissime partecipazioni in lavori di altri artisti e alcune sue composizioni sono state intepretate anche in Spagna dalla cantante Ester Formosa.