FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Stefano Reali, autore e regista dello spettacolo, offre nuovi spunti per capire lo Shakespeare ʼitalianoʼ

Un incontro virtuale tra Cervantes e il letterato italiano Florio

di Marco Calindri                                              marcocalindri@libero.it

Fino al 27 novembre, nella Cappella Orsini di Via Grotta Pinta, 21 a Roma, andrà in scena una particolare rappresentazione tratta da un’idea di Stefano Reali, autore e regista teatrale, dal titolo: ‘La volpe e il leone’ – ‘Shakespeare & Cervantes, dopo 400 anni il mistero sale in scena’.

Il testo vuole indagare la vita dei due poeti nel tentativo di svelare il lato umano che nasconde un artista, alla scoperta dei sei anni che Cervantes visse in Italia e su chi, negli stessi anni, si nascondeva dietro le opere ‘italiane’ di Shakespeare. Il testo tratta di un incontro virtuale, a Messina nel 1571, tra Cervantes e il letterato italiano Giovanni Florio.

I più importanti studiosi contemporanei sul tema, sono impegnati a rispondere a questa domanda: ‘Chi ha scritto veramente i drammi di William Shakespeare?
Stefano Reali, dopo aver approfondito gli studi più recenti, prova a dare una risposta alla paternità delle opere di Shakespeare.

Due fra gli studiosi più accreditati sull’argomento, Saul Gerevini e Corrado M. Panzieri, parteciperanno ad un pubblico dibattito al termine degli spettacoli di sabato e domenica.

‘La volpe e il leone’ – Cappella Orsini – ore 21.00 – sabato e domenica ore 19.00

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali