FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Alternanza scuola lavoro, in provincia di Treviso cʼè chi ha spalato letame per due settimane

"Sulla carta avrei dovuto provare tecniche innovative, in realtà ho pulito le stalle delle mucche", ha dichiarato un giovane

Alternanza scuola lavoro, in provincia di Treviso c'è chi ha spalato letame per due settimane

Costretto a svolgere il lavoro sporco. In senso letterale. La sua esperienza di Alternanza Scuola Lavoro è stata, infatti, quella di spalare letame per due settimane. È quello che è capitato a un ragazzo al quarto anno dell’istituto agrario Sartor di Castelfranco, in provincia di Treviso. La sua volontà iniziale era quella di lavorare, anche se per poco, in un’azienda agricola a produzione 4.0. Invece, si è ritrovato a pulire le stalle delle mucche. Lo riporta La Tribuna di Treviso.

"Dalle otto del mattino fino a mezzogiorno dovevo pulire con acqua e badile le stalle delle mucche", ha raccontato il ragazzo. Nonostante l’azienda e l’istituto gli avessero promesso uno stage per conoscere nuovi metodi di mungitura delle mucche. Ma la realtà si è rivelata ben diversa. "Solo un concreto tentativo di mettermi a supplire la più bassa manovalanza aziendale", ha riferito il giovane.

Durante le manifestazioni organizzate dagli studenti lo scorso 13 ottobre, lui è stato il primo a parlare e a raccontare la sua esperienza: "Ho spalato letame per due settimane di fila. Un’esperienza da dimenticare", ha detto. E non perde occasione per denunciare il sistema: "Il mio tutor non si è mai visto, non è mai passato a controllarmi e proprio per questo motivo non c’è mai stata l’occasione di imbastire un serio dialogo tra scuola e azienda capace di recare beneficio alla mia esperienza di stagista. Spalando letame tutto il giorno, inoltre, non ho imparato niente dell’attuale economia agroalimentare veneta”. "Quest’anno mi aspettano 100 ore di stage in un caseificio. Se questi sono i presupposti, ho veramente paura che anche questa esperienza vada alla deriva", ha concluso il giovane.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali