FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Virus Zika, il ministero sconsiglia i viaggi a donne incinte e malati cronici

Il documento raccomanda di "adottare le misure di protezione individuale per prevenire le punture di zanzara"

Virus Zika, il ministero sconsiglia i viaggi a donne incinte e malati cronici

Viaggi sconsigliati nei Paesi colpiti dal virus Zika non solo alle donne in gravidanza ma anche alle persone con "malattie del sistema immunitario o con gravi patologie croniche". E' quanto prevede una circolare diffusa dal ministero della Salute sulle misure di prevenzione e controllo delle infezioni. Il documento raccomanda di "adottare le misure di protezione individuale per prevenire le punture di zanzara".

Le linee guida, osserva il dicastero, vanno seguite anche se "l'Oms, al momento, non raccomandi l'applicazione di restrizioni di viaggi e movimenti internazionali verso le aree interessate da trasmissione di virus Zika".

La nota recepisce anche le raccomandazioni ai donatori già espresse dal Centro Nazionale Sangue, secondo cui è meglio attendere 28 giorni prima di donare se si è stati nei Paesi interessati dall'infezione virale. Al ritorno il consiglio è di fare attenzione nei primi 12 giorni a sintomi compatibili con la malattia come febbre, dolori articolari e muscolari, eruzioni cutanee e congiuntivite.

I Paesi da evitare - Sulla base delle informazioni e dei bollettini epidemiologici internazionali si possono distinguere due gruppi di Paesi, "più pericolosi" e "più sicuri". I Paesi in cui al momento sono in corso epidemie di virus Zika a rapida evoluzione, con trasmissione in aumento o diffusa, sono: Colombia, Brasile, Suriname, El Salvador, Guiana Francese, Honduras, Martinica, Messico, Panama, Venezuela. I Paesi in cui al momento invece vengono segnalati casi e trasmissione sporadica sono: Barbados, Bolivia, Ecuador, Guadalupe, Guatemala, Guyana, Haiti, Porto Rico, Paraguay, Saint Martin.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali