FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Concluso a Rimini il Congresso dellʼAssociazione Microbiologi Clinici Italiani

Nel corso dell’appuntamento - che ha visto la partecipazione di oltre 900 microbiologi, virologi e tecnici di laboratorio in rappresentanza di tutte le regioni italiane - si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo

Concluso a Rimini il Congresso dell'Associazione Microbiologi Clinici Italiani

“Da Rimini arriva un segnale di grande positività che spetterà a noi tradurre quotidianamente in una sanità più attenta ai bisogni del paziente”. Questo l’auspicio con il quale Pierangelo Clerici - Presidente AMCLI e Direttore dell'Unità Operativa di Microbiologia dell'Azienda Socio Sanitaria Territoriale Ovest milanese - ha chiuso i lavori del XLVI Congresso Nazionale AMCLI (Associazione Microbiologi Clinici Italiani) svoltosi a Rimini dall’11 al 14 novembre 2017. Nel corso dell’appuntamento - che ha visto la partecipazione di oltre 900 microbiologi, virologi e tecnici di laboratorio in rappresentanza di tutte le regioni italiane - si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo (50% del Direttivo).

Il Congresso - “Abbiamo dibattuto per quattro giorni grandi tematiche che interessano la salute e la cura di milioni di pazienti in Italia. Ma ci siamo anche interrogati su quali strategie e quali progetti la nostra professione debba intraprendere per essere una leva positiva del cambiamento in atto nell’erogazione della prestazione diagnostica e clinica. E' su questi temi che si gioca la nostra futura credibilità - ha aggiunto Clerici - Il nostro orizzonte professionale è interessato da cambiamenti epocali sia sul versante squisitamente scientifico sia di organizzazione e tenuta economica del sistema sanitario”.

Tante le importanti proposte avanzate da Rimini: dall’attivazione di programmi di screening sugli immigrati che entrano nel territorio italiano (al fine di identificare patologie infettive latenti, che possono riacutizzarsi in condizioni di vita disagiate) all’implementazione del richiamo vaccinale per la pertosse (per mantenere costante nel tempo la copertura) e della vaccinazione delle donne in gravidanza nell’ultimo trimestre di gestazione per garantire la copertura nei neonati.

Sul versante del trattamento farmacologico, l’attenzione è stata posta sul difficile controllo della resistenza ai farmaci antivirali. Sul versante organizzativo, infine, è stato proposto un modello strategico del ruolo del laboratorio di microbiologia nel contesto della sanità pubblica, con particolare riguardo all’integrazione dei sistemi di sorveglianza e di prevenzione.

Durante il Congresso, inoltre, sono stati premiati i tre migliori lavori tra gli oltre duecento presentati. I vincitori sono: Riccardo Torelli, Università Cattolica di Roma, con un’originale sperimentazione sulla genesi dei biofilm originati da isolati clinici di E. faecalis e E. faecium; Miriam Cordovana, del Policlinico Ospedaliero-Universitario Sant’Orsola Malpighi di Bologna, con un approccio innovativo per la diagnosi di sepsi e la rilevazione delle carbapenemasi prodotte da enterobatteri; Barbara Pieretti, dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord, con l’azione efficace di un network zoonosi multidisciplinare nel controllo di un’epidemia di listeriosi.

È stato anche aperto un profilo Twitter (Uff_StampaAMCLI) tramite cui gli iscritti all’Associazione, seguendolo, potranno ricevere informazioni e commenti sui temi della microbiologia.

Il Consiglio Direttivo - Il nuovo collegio resterà in carica per il triennio 2017-2020 e si riunirà per eleggere il Presidente il prossimo 15 dicembre a Milano.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali