FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

LʼOms inserisce la dipendenza da videogiochi nella lista delle malattie

Il "gaming disorder" è stato classificato come disturbo mentale nella categoria "disordini dovuti ad un comportamento dipendente", la stessa di chi scommette in modo patologico

L'Oms inserisce la dipendenza da videogiochi nella lista delle malattie

L'ossessione per i videogiochi diventa malattia mentale. Lo ha stabilito l'Organizzazione mondiale della sanità, la quale ha incluso il "gaming disorder", ossia il disturbo da gioco, nella sua lista delle malattie per il 2018. Secondo l'Oms, un disturbo è "un comportamento ricorrente o persistente di sufficiente gravità" da risultare un'invalidità significativa a diversi livelli. Un simile comportamento lo si nota quando si dà priorità al gioco nonostante le conseguenze e lungo un periodo di un arco di tempo di almeno un anno.

La dipendenza da gioco è stata inserita nella categoria "disordini dovuti ad un comportamento dipendente", la stessa ad esempio di chi scommette in modo patologico. E' la prima volta che l'Oms include una dipendenza "tecnologica" nella lista delle malattie. Fra i sintomi a cui i medici dovrebbero prestare attenzione ci sono il fatto che il paziente dia priorità ai videogame "fino al punto in cui il gioco prevale sugli altri interessi della vita", l'inabilità di controllare quanto spesso o quanto a lungo si gioca, l'ignorare le conseguenze negative del giocare troppo.

"La dipendenza da giochi può avere conseguenze molto serie per la salute", ha affermato Vladimir Poznyak, del dipartimento per la salute mentale e l'abuso di sostanze dell'Oms. "La maggior parte delle persone che gioca i videogame non ha questo problema, come la maggior parte di chi consuma alcol non lo fa in modo patologico. Tuttavia in alcune circostanze l'abuso può portare a effetti avversi", ha aggiunto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali