FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Scotti, Papi e la scivolata da "The Wall"

TELEBESTIARIO di Francesco Specchia

Scotti, Papi e la scivolata da "The Wall"

Gerry Scotti è l'immortale Gargantua dell'intrattenimento televisivo. Non sono mai riuscito a parlarne male. Grazie all’eclettismo, a una bonomia corpulenta e alla capacità di empatizzare con i telespettatori (la cosa che più mi divertì fu una sua interpretazione di Porthos ne I tre moschettieri...), Scotti sa rendere materia viva il preserale, e i giochini banalotti che spesso farciscono quella fascia oraria. Anche stavolta l'uomo è riuscito a fidelizzare un folto pubblico su "The Wall", game show d'importazione Nbc, basato sul meccanismo semplicistico di sfere colorate che cadono da un muro di 12 metri come in un flipper.

Altri elementi del gioco sono un montepremi in ogni buca sottostante, e un drappello di concorrenti uniti da vincolo familiare. I quali concorrenti, tra una domanda a scelta multipla e l’altra - quelle che ti fanno fare di meno la figura dell'ignorantone -, talora confessano squarci di vita quotidiana allo stesso Scotti che insuffla loro la fiducia di un pretone di provincia. Onestamente, guardando "The Wall" si ha la sensazione che ci sia di meglio in giro. Se non fosse per il tocco di Gerry, l'orchite sarebbe dietro l'angolo. Ma il programma va bene, se ne progetta una versione vip in prima serata, e buon per Mediaset che torna a godere di Gerry, la sua terza potenza industriale.

"The Wall", naturlamente, è criticabilissimo. Ma mi fa specie che a scaricargli addosso badili di melma sia, inelegantemente, Enrico Papi. Che, ospite a Tv Talk, ha sparato: "Ci sono sempre gli stessi conduttori. Uno vede 'The Wall' e si aspetta che si apra la botola! Non so se questo tipo di game vada bene agli italiani. Prima si sperimentava di più, si sperimenta meno nella conduzione". Critica che potrebbe avere un senso. Se non la esprimesse Papi. Papi, il miglior portatore d’ansia del video. Uno che gioca con l’aria fritta e butta tutto in vacca da vent'anni e che ora, su Tv 8 conduce un game concorrente, "Guess My Age". Che non è altro che un format francese rubato a un vecchio programma Rai di Gianni Ippoliti (lui sì, sperimentatore spesso troppo in anticipo sui tempi). La differenza tra la statura dei conduttori sta nei dettagli...

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali