FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Regionali Lazio, Pirozzi finge di smontare il comitato: "Non mi ritiro"

Il sindaco di Amatrice pubblica sui social un video in cui si vede qualcuno che smantella il suo comitato elettorale per dire a tutti che quella "è solo una fake news" e promette: "Lavoreremo per il Lazio"

"Io non mi ritiro, non credete alle fake news. Noi siamo qui e lavoreremo per il Lazio e per voi. Non credete agli scherzi". E' il messaggio che il candidato alla Regione Lazio Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, ha mandato con un video pubblicato sui social. Si vede lo staff del candidato smantellare il comitato elettorale, smontare targhe e riempire scatoloni. Poi Pirozzi stoppa lo smantellamento, auspicato da qualcuno, e dice: "Avete capito male".

Nel video si vede quindi il sindaco di Amatrice seduto in riunione con i suoi collaboratori: "Alt - dice Pirozzi - qualcuno vorrebbe che questo Comitato venisse smantellato. Avete capito male, questo è uno scherzo, noi stiamo lavorando. Questo comitato smetterà di esistere il 4 marzo sera quando ci trasferiremo in Regione. Non abboccate".

Pirozzi ringrazia poi alcuni simpatizzanti incontrati durante alcune iniziative elettorali, che gli hanno donato un cappello e una coccinella portafortuna. Il video si conclude con il simbolo della lista Pirozzi e il suo slogan Il sindaco del Lazio'".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali