FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Salvini: "Obiettivo flat tax al 15% per le piccole partite Iva già dal 2019"

"Giusto il reddito cittadinanza, cavallo di battaglia del M5s, ma non deve servire per stare a casa e guardare la televisione". Di Maio: "Ok flat tax se non aiuta i ricchi"

"Il mio obiettivo è che le partite Iva, quelle piccole, quelle che fatturano 65, 70, 80mila euro, già dal prossimo anno paghino il 15% di tasse e non di più". Così il leader leghista e vicepremier, Matteo Salvini, intervistato da Barbara D'Urso a "Domenica Live", indica qual è il primo obiettivo del Carroccio per la manovra finanziaria. Spiegando che "quello che c'è nel contratto di Governo, io mi impegno a farlo".

Ad esempio, ha spiegato il vicepremier, "il reddito cittadinanza nel contratto c'è ed è giusto che ci sia perché è un cavallo di battaglia dei Cinque Stelle. In Italia c'è gente che ne ha bisogno, ma è importante che non sia un reddito fatto per stare a casa e guardare la televisione". Salvini ha poi raccontato che "con il premier Conte e con il ministro Di Maio mi messaggio tutti i giorni, sono persone ragionevoli", e ha chiarito che "andremo avanti cinque anni per cambiare il Paese. Non litighiamo né sui ponti, né sulle poltrone".

Parlando quindi della tragedia del ponte Morandi, Salvini ha ribadito che "Genova è un impegno serio. Il ponte va fatto bene e il prima possibile. A pagare devono essere i signori di Autostrade che hanno sulla coscienza 43 morti".

Infine, tornando sulla polemica con la magistratura, il leader leghista ha nuovamente sottolineato che "tanti pm fanno egregiamente il proprio lavoro, alcuni ci hanno rimesso la pelle per combattere la mafia. Altri, pochi, fanno politica". Salvini ha quindi aggiunto che "ogni giorno in Italia ci sono magistrati e pm che rischiano la vita contro mafia e camorre: il giudice Rosario Livatino dovrebbe essere studiato a scuola, parlava poco e lavorava tanto".

Di Maio: "Ok flat tax se non aiuta i ricchi"Sono d'accordo ad abbassare le tasse, chi è  che non è d'accordo. La condizione che abbiamo posto la Lega è che la flat tax non aiuti i ricchi, ma la classe media e le persone più disagiate che pagano le tasse da una vita". Lo afferma il vicepremier Luigi Di Maio, nel corso di una visita a Nola. "Se la flat tax sarà questo - dice parlando della prossima manovra - non avremo alcun problema a votarla".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali