FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Rimborsopoli M5s,Grillo: "Ci sono rimasto male, ma lasciate perdere"

In un video pubblicato sul suo blog Grillo scherza: ""ueste persone hanno una malattia che si chiama Sindrome Compulsiva di Donazione Retroattiva. La conosco bene questa sindrome perché colpisce anche molti genovesi"

"In fondo abbiamo donato 23 invece di 24. Dovete capire che queste persone hanno una malattia che si chiama Sindrome Compulsiva di Donazione Retroattiva. La conosco bene questa sindrome perché colpisce anche molti genovesi". Così Beppe Grillo sul suo blog parlando del caso "rimborsopoli" e sottolineando che "ci sono rimasto male, tanti attivisti ci sono rimasti male, vorrebbero andare sotto casa di questi e far casino: lasciate stare".

"Quando devi dare la donazione a Genova , devi donare 10, magari 2 te li tieni per rimborso spese. Loro hanno esagerato un po' nel rimborso spese", spiega Grillo in un video pubblicato sul blog mentre è in treno, di ritorno da Roma.

"Io invece ho un omaggio da dare ed è un libro, intitolato "Come smettere di fare schifo quotidianamente", sono 10 consigli che comunque loro non seguiranno. L'importante è che parlino di queste cose perché capiranno che non sono rimborsi ma donazioni. E quindi noi siamo diversi anche quando doniamo, diversi da tutti, oltre", conclude.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali