FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Rai, Barachini presidente Commissione di Vigilanza | Guerini al Copasir

Il candidato di FI passa alla terza votazione e alle perplessità M5s replica: "Mi auguro di essere valutato sul merito"

Alberto Barachini, candidato di Forza Italia, è stato eletto presidente della Commissione di Vigilanza Rai. "Faremo il possibile per avere equilibrio, equidistanza e attenzione alle tensioni sociali" le prime parole del giornalista, neo-eletto presidente. E alle perplessità di Paragone (M5s) Barachini replica: "Mi auguro che la nostra attività venga valutata sul merito". Critico per la scelta anche Bersani. Al Copasir va Lorenzo Guerini (Pd).

Chi è Alberto Barachini - Nel 1999 Barachini è entrato in Mediaset dove ha svolto la sua carriera di giornalista, diventando caporedattore centrale e occupandosi prevalentemente di politica e cronaca. Nel 2002 ha vinto il premio giornalistico Indro Montanelli. Ha lavorato nella redazioni di Tg4, NewsMediaset e nel canale all news Tgcom24. Alle elezioni politiche del 2018 ha assunto il coordinamento della comunicazione di Silvio Berlusconi ed è stato eletto al Senato con Forza Italia.

"Mi auguro di essere valutato sul merito" - "Mi auguro che la nostra attività venga valutata sul merito, nella massima trasparenza e con la disponibilità ad ascoltare tutti per dare risposte concrete ai cittadini che usufruiscono del servizio pubblico", dice il neo presidente replicando alle perplessità espresse dal M5s. E aggiunge: "La Rai deve essere imparziale, attenta e radicata nel territorio con riguardo anche agli scenari internazionali. La Vigilanza ha un incarico delicato. Faremo il possibile per avere equilibrio, equidistanza e attenzione a tensioni sociali".

Paragone: "Spero che Barachini non sarà al servizio di Mediaset" - A esprimere scetticismo era stato il capogruppo M5s in Vigilanza, Gianluigi Paragone, dicendo: "Voglio sperare che il nuovo presidente sia per il rispetto di una Rai imparziale, di una Rai al servizio dei cittadini e non al servizio di Mediaset".

Bersani: "Un uomo Mediaset alla Vigilanza" - Critico anche Pier Luigi Bersan: "Le famose opposizioni - parlo di Pd e Forza Italia - attribuiscono la presidenza della Vigilanza Rai a un uomo Mediaset. Siamo al dadaismo puro, e non voglio neanche parlare di altro. In altri tempi una cosa così avrebbe suscitato il finimondo. Tanto valeva aspettare qualche mese, se si risolvono i problemi di Berlusconi, metterci direttamente lui e tanti saluti. Questa sarebbe l'opposizione... Siamo a posto".

Mulè: "Sarà una garanzia per tutti" - Esprime a Barachini i suoi auguri il deputato FI Giorgio Mulè, dicendo di essere certo che "la sua storia professionale e personale saranno davvero garanzia per tutti gli italiani".

Senato elegge Coletti (M5s) e Borioni (Pd) nel Cda Rai - Rita Borioni e Beatrice Coletti sono i due componenti del Consiglio di amministrazione della Rai eletti da Palazzo Madama. Coletti ottiene 133 voti, Borioni 101.

Camera elegge De Biasio (Lega) e Rossi (FdI) nel Cda Rai - Igor De Biasio (Lega) e Gianpaolo Rossi (Fratelli d'Italia) sono stati eletti dall'Aula della Camera membri del Cda Rai.

Lorenzo Guerini al Copasir - Alla presidenza del Comitato parlamentare di controllo sui servizi segreti va il deputato dem e coordinatore della segreteria del partito con Renzi. Lorenzo Guerini è stato eletto con 8 voti. Il suo vice sarà il senatore FdI Adolfo Urso, mentre il ruolo di segretario della commissione va alla deputata M5s Federica Dieni.

Gasparri eletto presidente della Giunta al Senato - Il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri è stato eletto con 15 voti a favore su 23 presidente della Giunta per le Autorizzazioni e Immunità di Palazzo Madama. L'elezione è avvenuta al primo scrutinio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali