FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Milano, malumori in M5S sulla Bedori: "Mia candidatura a disposizione"

A rischio la corsa verso Palazzo Marino di Patrizia Bedori, il cui nome non avrebbe ottenuto il consenso della base del Movimento

Milano, malumori in M5S sulla Bedori: "Mia candidatura a disposizione"

Tensione all'interno del Movimento 5 Stelle. La candidata alla carica di sindaco di Milano, Patrizia Bedori, ha messo a disposizione la sua candidatura al termine di un confronto con gli attivisti della città. La Bedori deciderà insieme alla base se restare in campo o ritirarsi dalla corsa a Palazzo Marino. La sua candidatura non avrebbe ancora convinto tutti, creando malumore all'interno di M5S.

La Bedori aveva vinto le Comunarie dei 5 Stelle ma fin dall'inizio non sembrava aver convinto i vertici del partito. A gennaio i big pentastellati le avevano confermato la fiducia, stabilizzando di fatto la sua candidatura. Venerdì sera la decisione di rimettere l'incarico.

Questa volta dietro non ci sarebbero pressioni dai piani alti ma mal di pancia locali, una mancanza di sostegno da parte degli stessi attivisti milanesi che l'avevano portata alla vittoria delle consultazioni online. Proprio venerdì in città ci sarebbe stato un vertice tra Grillo e Casaleggio con le comunali all'ordine del giorno. Ma in quell'incontro Milano non era in cima alla lista dei nodi da sciogliere.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali