FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
CHIUDI X

Video Tgcom24 -Politica

M5S, consiglieri e assessori licenziati chiedono espulsione sindaco di Gela

Domenico Messinese si sarebbe lasciato condizionare dai soliti "poteri forti", e i grillini del comune siciliano chiedono l'intervento dei vertici nazionali per far togliere anche il simbolo dalla giunta

- Dopo aver licenziato tre assessori della sua giunta per il sindaco di Gela, Domenico Messinese, potrebbe arrivare l'espulsione dal Movimento 5 Stelle. Secondo 4 dei 5 consiglieri del comune siciliano e i tre assessori cacciati "i potentati economici che per decenni hanno condizionato la politica a Gela hanno fatto breccia anche sul sindaco, che non rappresenta più il M5s". I grillini siciliani hanno chiesto l'intervento dei vertici nazionali.

M5S, consiglieri e assessori licenziati chiedono espulsione sindaco di Gela

L'espulsione, si ragiona in ambienti del Movimento, non dovrebbe in ogni caso interrompere il corso della giunta comunale che resterebbe in carica ma non più sotto il simbolo del M5s. Messinese tuttavia è da mesi sotto osservazione dei vertici regionali e nazionali. Oltre al recente licenziamento di tre assessori Messinese - ricordano i 5 Stelle - era finito a ottobre nell'occhio del ciclone per aver affidato al vicesindaco non grillino Simone Siciliano ben 27 deleghe.

Proprio il comunicato stampa del Comune informava che il "vicesindaco Siciliano oltre alle deleghe a bonifiche, ambiente, ciclo integrato dei rifiuti, società miste e partecipate, grandi infrastrutture, politiche industriali e produttive ed energie, detiene anche quelle a politiche comunitarie, fondi europei, nazionali e regionali, contratti, Suap, attività produttive, agricoltura, pesca, artigianato, commercio, incentivazione dell'attività dei centri commerciali naturali, Urp e Sportello Europa".

L'accusa dei consiglieri e degli assessori rimpiazzati - "Per noi, come da programma - è stato puntualizzato da consiglieri ed ex assessori - erano tre i temi su cui si doveva sviluppare l'impegno amministrativo: rifiuti, condono edilizio e risanamento ambientale. Messinese, invece, ci suggeriva di lavorare su car sharing e 'casa dell'acqua', dimostrando maggiore interesse per le proroghe di appalti, scaduti e chiacchierati, e per l'accordo di programma con Eni sulla riconversione della raffineria che il M5s aveva sempre contestato e rifiutato".

I militanti di una delle due fazioni "grilline", createsi a Gela, hanno lanciato sul web l'hashtag "Messinesedimettiti", che sta registrando l'adesione di centinaia di simpatizzanti.

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre
In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X
TAG:
Gela
M5s
X

Notizie correlate

TAG:
Gela
M5s