FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Lʼomicidio stradale diventa legge, il Senato approva la fiducia

I voti a favore sono stati 149, 3 i contrari e 15 gli astenuti. Le votazioni si sono svolte in un clima acceso, tra fischi e applausi. Leggi la scheda

Il Senato ha approvato la fiducia al ddl che introduce il reato di omicidio stradale. I voti a favore sono stati 149, 3 i contrari e 15 gli astenuti. La norma, che ha già ricevuto l'ok della Camera, è legge. Le votazioni si sono svolte in un clima acceso, tra fischi e applausi. Il clima in Aula si è surriscaldato dopo l'annuncio del ministro Boschi sulla fiducia. Per le opposizioni "l'atteggiamento del governo è vergognoso" e "il Colle tace".

Le opposizioni contro il governo - Sia M5s sia Forza Italia hanno gridato alla vergogna in Aula per l'uso della fiducia da parte dell'esecutivo e la "nuova maggioranza" con i verdiniani. "Un'altra vergognosa zattera di salvataggio è arrivata anche oggi da Verdini e i suoi in favore del governo. I verdiniani hanno prima annunciato che non avrebbero partecipato al voto di fiducia sull'omicidio stradale, poi nel dubbio che non si raggiungesse il numero legale, si sono precipitati per votare e salvare in extremis l'esecutivo", afferma la capogruppo del Movimento 5 Stelle al Senato Nunzia Catafalco. Renato Brunetta dal canto suo stigmatizza "i comportamenti del governo e della maggioranza che continuano a infrangere qualsiasi regola parlamentare".

Boschi: "Orgogliosi di aver posto la fiducia"
- Del tutto contraria al parere delle opposizioni Maria Elena Boschi: "Credo che il governo non solo non si debba vergognare ma debba essere orgoglioso di mettere la prosecuzione della propria attività e carriera e politica a tutela delle vittime della strada, per riconoscere diritti a loro e alle loro famiglie. Quindi sicuramente il governo non si vergogna di mettere la fiducia su un provvedimento così sentito dai cittadini", ha sottolineato il ministro per i Rapporti con il Parlamento.

Renzi: "Finalmente è legge" - "Per Lorenzo, per Gabriele, per le vittime della strada. Per le loro famiglie. L'omicidio stradale è legge.#finalmente". Lo scrive il premier Matteo Renzi su Twitter.

Alfano: "Lo dovevamo alle vittime" - "Finalmente #OmicidioStradale è legge. La patente non è licenza di uccidere. Lo dovevo ad un amico. Lo dovevamo a tutte le vittime", aggiunge sempre su Twitter il ministro dell'Interno Angelino Alfano.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali