FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Italicum, entro ottobre Renzi presenterà la proposta di modifica

Il premier offre massima disponibilità sulla legge elettorale, a patto però che dopo le elezioni si sappia con certezza chi ha vinto

Italicum, entro ottobre Renzi presenterà la proposta di modifica

Il premier Matteo Renzi presenterà una proposta di modifica dell'Italicum entro ottobre, dunque prima del referendum costituzionale. Il presidente del Consiglio offre massima disponibilità sulla legge elettorale, a patto però che dopo le elezioni si sappia con certezza chi ha vinto. Sono varie le ipotesi allo studio, dalle preferenze ai collegi uninominali, dal premio alla coalizione e non più alla lista.

Ma sul tavolo c'è anche l'ipotesi Violante, la quale prevede che il ballottaggio sia valido solo se vi partecipano il 50 per cento più uno degli aventi diritto. Altra possibilità poi è il ritorno fino alla versione originaria dell'Italicum, che non prevedeva il secondo turno ma assegnava un congruo premio di maggioranza alla coalizione vincente.

Come riporta Il Corriere, per il premier "il ballottaggio è un punto qualificante per garantire la governabilità e dare agli elettori il potere di scegliere da quale maggioranza essere governati". Tuttavia "se questi obiettivi possono essere raggiunti anche in qualche altro modo, noi siamo disponibili a ragionarci e a confrontarci".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali