FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Gentiloni: "Non accetto Ue flessibile sui migranti ma rigida sul bilancio"

Il premier da Berlino: "Crediamo che la fase dellʼausterità fine a se stessa sia tramontata. LʼItalia non è più fiscalmente irresponsabile"

Gentiloni: "Non accetto Ue flessibile sui migranti ma rigida sul bilancio"

"Non possiamo dare la sensazione che in un mare in tempesta l'Ue si muova con un piccolo cabotaggio e adotti una sorta di flessibilità a corrente alternata: molto rigida sui decimali dei bilanci e molto ampia sulle questioni fondamentali come la questione migratoria". Così Paolo Gentiloni in conferenza stampa a Berlino con la cancelliera Angela Merkel. C'è il rischio, ha detto il premier, che l'Ue vada in crisi: "Non lo consentiremo".

"Fase dell'austerità fine a se stessa è terminata" - "Crediamo che la fase dell'austerità fine a se stessa sia tramontata e auspichiamo un confronto aperto e costruttivo sul tema", ha poi sottolineato Gentiloni. "Talvolta la sproporzione tra le sfide che ci attendono e la discussione su virgole e cavilli è stridente".

"L'Italia non è più fiscalmente irresponsabile" - Il premier ha quindi assicurato che "l'Italia non tornerà mai ad essere un Paese fiscalmente irresponsabile, quel tempo ormai è finito. anche se ne paghiamo ancora il prezzo".

"Bene prolungamento del piano Juncker" - Nel corso del suo intervento al forum economico italo-tedesco di Berlino, Gentiloni ha detto di valutare "positivamente un prolungamento del piano Juncker, uno strumento efficace ma non sufficiente a dare risposte sul piano economico e sociale".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali