FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Enrico Costa come il padre Raffaele Diventa ministro degli Affari regionali

Parlamentare dellʼNcd, viene dal ministero della Giustizia dove era sottosegretario. Nel governo Renzi, sarà sua anche la delega alla Famiglia

Enrico Costa come il padre Raffaele Diventa ministro degli Affari regionali

Enrico Costa ha giurato al Quirinale come ministro e prenderà la delega agli Affari regionali e alla famiglia. Costa, del Nuovo centrodestra, viene dalla carica di sottosegretario al ministero della Giustizia. Nella cerimonia al Colle, il neoministro ha letto la formula di rito davanti al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, alla presenza del premier Matteo Renzi.

Enrico Costa come il padre Raffaele Diventa ministro degli Affari regionali

Enrico Costa è stato nominato a capo dello stesso ministero che, 24 anni fa, venne ricoperto dal padre Raffaele. Deputato liberale, Raffaele era diventato il simbolo della guerra agli sprechi e ai privilegi ed era stato chiamato nell'esecutivo nel 1992, l'anno di Mani Pulite.

Alla cerimonia di nomina del nuovo ministro senza portafoglio c'erano, in qualità di testimoni, il segretario generale della presidenza della Repubblica Ugo Zampetti e il consigliere militare del presidente della Repubblica, generale Roberto Corsini.

Giurano anche i 7 sottosegretari - I 7 nuovi sottosegretari nominati giovedì hanno giurato venerdì sera nelle mani del presidente del consiglio Matteo Renzi in una breve cerimonia a palazzo Chigi. Si tratta di Tommaso Nannicini alla Presidenza del Consiglio; Dorina Bianchi e Antimo Cesaro alla Cultura; Enzo Amendola agli Esteri; Gennaro Migliore e Federica Chiavaroli alla Giustizia; Antonio Gentile allo Sviluppo Economico. "Ci sono due anni per completare le riforme. Abbiamo un lavoro importante da fare" ha detto il Premier nel corso della cerimonia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali