FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Comunali, Berlusconi: "Il centrodestra si aggiudicherà più città della sinistra"

Il leader di Forza Italia a Tgcom24 ha anche criticato la situazione delle tasse in arrivo sulla successione delle case terremotate: "Noi quellʼimposta la togliemmo del tutto"

"Ai ballottaggi di domenica il centrodestra si aggiudicherà più città della sinistra". Così il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, a "Dentro i fatti" su Tgcom24. "Gli italiani - ha sottolineato - hanno cominciato a capire che i nostri comuni sono gestiti meglio di quelli della sinistra e hanno meno tasse". Berlusconi ha poi criticato la situazione delle tasse sulla successione delle case terremotate: "Noi quell'imposta la togliemmo del tutto".


"Il confronto fra tutto quello che ha fatto il nostro governo dopo il sisma in Abruzzo e quello che stanno facendo i governi del Pd con i terremotati dell'Italia centrale è dolorosamente evidente. Dopo il sisma che ha colpito L'Aquila - ha ricordato Berlusconi - avevamo sospeso ogni prelievo fiscale e contributivo per un anno e mezzo, poi avevamo ridotto ogni imposta del 40%. Avevamo lavorato per dare in pochi mesi un tetto stabile e sicuro in pochi mesi per chi aveva perso la casa e per avviare una ricostruzione, che è stata lasciata impantanare dalle amministrazioni della sinistra".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali