FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

9/12/2007

Sinistra, nasce la "cosa rossa"

Prodi: "Uno stimolo per il governo"

Chiusa l'assemblea generale, la nuova formazione politica (frutto di 4 partiti) ha ricevuto il sigillo dell'ufficialit e la "cosa rossa" diventata reale. I temi della "Sinistra Arcobaleno", benedetta da Pietro Ingrao: lotta al precariato, aumento dei salari, riforme ambientali. Auguri anche dal premier Prodi che ha ricordato come questa sinistra, leale all'esecutivo, sia stata da stimolo per il governo.

"Cari amici, saluto con gioia - ha scritto il premier in un messaggio d'augurio - l'alleanza in cui avete creduto e che avete sancito nei vostri Stati generali. E' un'occasione decisiva per l'unit della sinistra e dell'ambientalismo, nel segno di valori e impegni comuni. Auguro a voi e a tutti gli autori di questa importante decisione di costruire un percorso forte e solidale, capace di generare nuovi stimoli alla democrazia del Paese e all'azione di governo, governo - sottolinea Prodi - che avete sempre sostenuto con coerenza in questo primo anno e mezzo di legislatura. Il vostro cammino inizia oggi, il nostro continua ancora pi convintamente, perch basato su un dialogo che non viene mai meno. Grazie per il vostro coraggio".

Primi avvertimenti
I segretari della sinistra radicale sono pronti a far sentire la loro voce perch sanno di avere un peso diverso all'interno dell'Unione. Nella verifica di gennaio si dovr riprendere in mano il programma dell'Unione stabilendo un'agenda di priorit. Lo ricorda chiaramente il leader della Sd Fabio Mussi rivolgendosi direttamente a Romano Prodi: "150 parlamentari contano di pi di Dini, Binetti e Manzione".

Banco di prova per il governo
Il primo banco di prova, avverte il leader del Pdci Oliviero Diliberto, sar la difesa della norma contro l'omofobia inserita dal Prc al Senato nel pacchetto sicurezza. "Su questa norma di civilt - ricorda l'ex Guardasigilli - non si torna indietro. Alla Camera non verr modificata". I leader della nuova formazione politica si alternano sul palco, dando parola a vari esponenti del mondo sindacale, dei movimenti, della societ. Il pi applaudito il "grande vecchio" della sinistra Pietro Ingrao che, a sorpresa, fa il suo ingresso all'assamblea di Roma. Ingrao d il "cambio" sul palco alla nuova promessa della sinistra unita: Vendola. Ingrao benedice il nuovo progetto politico e incita a "fare presto" e ad andare "avanti insieme, uniti".

Presente anche il presidente della Camera Fausto Bertinotti che, seduto in prima fila, decide per di non parlare. Unico commento ai cronisti un laconico "oggi e' una bella giornata". Prossima tappa il partito unico, un'idea che piace a tutti, tranne che ai Verdi. Lo sottolinea Pecoraro Scanio che ribadisce dal palco: "Serve un nuovo modo di fare politica. Basta con i partiti stile '800...".