> Tgcom24 > Politica > Laura Boldrini al M5S:"Stop a delegittimazione" Napolitano: "Basta attacchi inammissibili"
18.9.2013

Laura Boldrini al M5S:"Stop a delegittimazione" Napolitano: "Basta attacchi inammissibili"

Dopo lo scontro in Aula con i grillini la presidente avverte: "Atteggiamenti antidemocratici". La solidarietà del Capo dello Stato per le "gravi e turpi ingiurie e le minacce sulla rete"

21:31 - La presidente della Camera, Laura Boldrini, condanna la "costante e strumentale opera di delegittimazione, in Aula come in rete", messa in atto dai deputati del Movimento Cinque Stelle nei suoi confronti dopo lo scontro a Montecitorio. Va "a discapito della qualità stessa del dibattito democratico - ha scritto la Boldrini in una nota - il fatto che la Camera e la sua Presidenza siano il bersaglio" di ciò.
La Boldrini ringrazia poi i gruppi che, dopo le polemiche sollevate dai grillini, le hanno espresso solidarietà. "Voglio ringraziare tutti i gruppi della Camera - scrive nella nota - per la solidarietà espressa in Aula dopo le polemiche sollevate dal Movimento 5 Stelle e per aver sottolineato che le mie decisioni sono state assunte nello scrupoloso rispetto del regolamento".

"Intendo queste manifestazioni di sostegno - aggiunge - come indirizzate non solo e non tanto alla mia persona, ma all'Istituzione che ho l'onore di rappresentare. Va infatti a discapito della qualità stessa del dibattito democratico il fatto che la Camera e la sua Presidenza siano il bersaglio di una costante e strumentale opera di delegittimazione, in Aula come in rete".

I passaggi del battibecco Boldrini-M5S... - Dietro il nuovo scontro fra i deputati del Movimento 5 Stelle e la presidente della Camera Laura Boldrini, c'è un botta e risposta al dibattito sull'omofobia. L'ex capogruppo M5S Riccardo Nuti prende la parole contro la richiesta del rinvio in commissione, che ritiene "inammissibile": "Se non ci sono accordi tra i partiti si discute in Aula, questa è la casa della buona politica, non rinviare in una stanza facendo sì che qualcuno si accordi nella totale oscurità", dichiara Nuti, tra gli applausi dei suoi colleghi.

La presidente Boldrini però dopo l'intervento di Nuti e prima che parli Walter Verini (Pd) in favore del rinvio, prende la parola per replicare: "Onorevole Nuti, l'Assemblea ha deciso e nella casa della buona politica è l'Assemblea che decide". Dopo l'intervento della Boldrini i Cinquestelle insorgono.

... e la richiesta di dimissioni - "Signor Presidente, intervengo sull'articolo 8 del Regolamento e sul suo ruolo - esordice Christian Iannuzzi -. Mi perdoni, ma se lei dà la parola a un deputato a favore e a un deputato contro su una votazione e, poi, interviene dopo il parere del deputato ed esprime una sua opinione, un suo punto di vista, lei sta influenzando l'Aula". Visto che il ruolo della presidente dovrebbe essere super partes, continua Iannuzzi, "la pregheremmo di astenersi dall'esprimere la sua opinione. Altrimenti è meglio che si dimetta, così entrerà qulcuno forse un po' più imparziale di lei". E subito dopo, l'intervento di Iannuzzi viene rilanciato sui social network dal M5S con il titolo "Boldrini, si dimetta".

Napolitano a M5S: "Basta attacchi inammissibili" - A difendere la presidente Boldrini è intervenuto anche il Capo dello Stato. "Solidarietà per la campagna di gravi e perfino turpi ingiurie e minacce condotta nei suoi confronti sulla rete. Si tratta di attacchi inammissibili, che non possono essere tollerati, ai principi della convivenza democratica", si legge in una nota di Giorgio Napolitano.
OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile