FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Anm contro la nuova legge sulla legittima difesa, Salvini: "Io tiro dritto"

Il ministro dellʼInterno replica ai magistrati, che hanno definito "rischiose" le proposte della Lega: "Invasione di campo? Tutto normale? La difesa è sempre legittima"

Secondo il presidente dell'Anm Francesco Minisci, una nuova legge sulla legittima difesa "non serve e può essere anzi molto rischiosa". Immediata la replica del ministro dell'Interno Matteo Salvini. "Il sindacato dei magistrati ha attaccato le proposte di legge della Lega sulla legittima difesa perché inutili e rischiose. Invasione di campo? Tutto normale? Io tiro dritto, la difesa è sempre legittima", ha scritto su Facebook il vicepremier.

Il presidente dell'Associazione nazionale magistrati, nel suo intervento al comitato direttivo centrale, aveva affermato che "non avevamo bisogno del nuovo disegno di legge sulla legittima difesa", depositato al Senato.

Minisci aveva inoltre lanciato l'allarme per "un'eventuale 'liberalizzazione' della vendita di armi: siamo contrari alla vendita nei supermercati. La legge regolamenta già in maniera adeguata tutte le ipotesi di legittima difesa. Se approvato, rischierebbe addirittura di legittimare reati gravissimi, fino all'omicidio", ha precisato.

"Non si può prescindere dal principio della proporzionalità fra offesa e difesa e dalla valutazione, caso per caso, del giudice: se un soggetto minaccia di schiaffeggiarmi o di sottrarmi un bene, io non posso reagire sparandogli; se, da fuori casa, vedo un tizio che si arrampica sul mio balcone, non posso essere autorizzato a sparargli".

Legittima difesa, Salvini contro Anm

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali