FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Politica >
  • Il governo approva la manovra 2013: nessuna tassa nuova

Il governo approva la manovra 2013: nessuna tassa nuova

Il ministro Saccomanni bacchetta i politici: "Senza instabilità lo spread sarebbe più basso". Un miliardo e seicento milioni da tagli e vendite di immobili. Il deficit/Pil tornerà sotto il 3%

- Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto sulla manovrina "per il rientro del deficit" del 2013. Lo ha dettoil sottosegretario alla presidenza Filippo Patroni Griffi. Il ministro dell'Economia Saccomanni ha aggiunto che non ci saranno aggravi fiscali nei confronti dei cittadini.

Il governo approva la manovra 2013: nessuna tassa nuova

Bacchettata di Saccomanni ai politici - "Senza l'instabilità politica lo spread sarebbe stato più basso". Così il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni in conferenza stampa al termine del consiglio dei ministri, dà una stoccata a tutta la classe politica per gli eventi delle ultime settimane.

Tagli lineari ai fondi ministeriali - "I tagli alla spesa sono tagli sulle spese rimodulabili e ancora oggetto di discrezionalità dei singoli ministeri con l'esclusione di ministeri come la ricerca, l'istruzione e la sanità, in forma più o meno lineare". Così il ministro Saccomanni parlando della manovrina per il rientro sotto il tetto del 3% per il deficit. Dalla nuova tornata di tagli saranno esclusi "sanità, istruzione, ricerca e sviluppo".

Dalla vendita di immobili 500 milioni - La copertura al dl manovra di 500 milioni che arriverà dalle dismissioni prevede la vendita di immobili del Demanio e dello Stato a Cassa Depositi e Prestiti.

Niente soldi per la Cassa Integrazione - Nella manovra non ci sono fondi per il rinnovo della Cig. Lo ha detto il ministro dell'Economia spiegando che nell'appuntamento dell'approvazione della legge stabilità "c'è la possibilità di fare un dl parallelo in cui possono essere affrontate questioni aperte".

Stanziati fondi per l'immigrazione - Il decreto stanzia 210 milioni per l'emergenza immigrazione. Il governo ha anche approvato il decreto sul diritto d'asilo. LEGGI L'APPROFONDIMENTO

TAG:
Deficit
Consiglio dei ministri
Manovra 2013