FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

27/5/2009

Zanzare: nemiche dell’estate

Uno studio e due iniziative

Le temperature salgono, le finestre delle case si aprono in cerca di refrigerio, soprattutto la sera, e loro, le zanzare, entrano a caccia di pelle... da pizzicare. E’ il copione estivo che si ripete ogni anno, una guerra senza quartiere combattuta a suon di fornelletti, spray repellenti, zampironi e quant’altro: le zanzare sono il nemico numero uno dell’estate, dalle quali si sente perseguitato l’84% dei nostri connazionali, con un grado di fastidio a livelli altissimi.

Sono questi i risultati del monitor condotto da Enrico Finzi, Presidente di Astra Ricerche, in collaborazione con Vape Foundation, l’organizzazione senza fini di lucro che promuove la ricerca scientifica per sostenere la lotta agli insetti nocivi. Lo studio rivela che il problema degli insetti è considerato molto grave da oltre 40 milioni di italiani, per i quali zanzare e affini sono vere e proprie minacce per la qualità e la sicurezza della vita quotidiana. Il 73% è vittima delle zanzare all’aperto, quasi il 10% in più rispetto al 2007, e al 43% degli intervistati la situazione sembra pericolosamente peggiorata.

L’indagine, svolta attraverso 1.000 interviste su un campione rappresentativo della popolazione italiana (48.6 milioni di persone), rivela un forte aumento della presenza di zanzare e un aggravarsi del problema. Rispetto allo studio condotto nel 2007 sono 2 milioni e mezzo in più gli italiani che ne segnalano la presenza nelle aree in cui abitano o lavorano e, cosa ancora più seria, sono aumentate di quasi 5 milioni le persone che ritengono insopportabile la convivenza con questi fastidiosissimi insetti.

Se la zanzara rende la vita difficile all’84% dei nostri connazionali, con gli altri insetti non va meglio.  il 67% lamenta la presenza di mosche, il 52% ha spesso a che fare con le formiche, il 42% con api e vespe, il 22% evidenzia la presenza di tignole (tarme alimentari) e ancora il 22% si lamenta per la presenza degli scarafaggi. Non si registrano sostanziali differenze tra Nord e Sud d’Italia: gli insetti sono una calamità nazionale.

La necessità di coesistere con i voli notturni di insetti implacabili genera un disagio profondo in quasi 41 milioni di persone, abitanti nelle aree urbano-metropolitane, in particolare se in famiglia sono presenti bambini e ragazzi con meno di 14 anni. Su una scala da 1 a 10, l’84% di coloro che si misurano con le zanzare segnalano forti disturbi (con voti da 7 a 10) e di questi il 76% evidenzia un disagio profondo con voti che vanno da 8 a 10. Un livello di malessere eccezionale che denota l’esistenza di un problema spesso sottovalutato dalla Pubblica Amministrazione e reso ancora più preoccupante dall’arrivo della zanzara tigre. E la situazione è ancora più grave se si considerano le donne: l’aggressività contro le zanzare è massima tra le mamme, più attente all’argomento perché si preoccupano per i figli e la famiglia.

Per venire in soccorso di chi è molestato dagli insetti, Vape Foundation offre due nuovi servizi: attraverso il sito Internet della Fondfazione è possibile ricevere informazioni su come proteggersi dagli insetti in casa e all’aria aperta ed essere informati sull’intensità dell’infestazione. La sezione: “L’esperto risponde” permette di inviare una domanda e ricevere una risposta in 24 ore sui diversi insetti con un vademecum legato alle questioni pià comuni (prevenzione, difesa, efficacia, pericolosità per la salute e l’ambiente, gravidanza, bambini…). Per tutta l’estate è anche disponibile un “Bollettino Zanzare” che, a  partire dalla fine di maggio fornisce informazioni aggiornate ogni quindici giorni sulla presenza delle diverse specie di zanzara e sull’intensità dell’infestazione nelle varie regioni italiane.

L’indirizzo Web è www.vapefoundation.org


Windows Live Condividi con Messenger
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark