FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Stefano Bettarini: "Insieme a Simona come una volta per nostro figlio"

Lʼex calciatore racconta al settimanale "Chi" lʼarmonia ritrovata con lʼex moglie

Stefano Bettarini: "Insieme a Simona come una volta per nostro figlio"

Dopo anni di silenzi e attacchi social, anni difficili in cui Simona Ventura e Stefano Bettarini non si sono risparmiati niente, per gli ex coniugi torna il sereno. Come confessa l'ex calciatore al settimanale "Chi" che testimonia il loro incontro con delle foto che Tgcom24 pubblica in esclusiva. "E' una donna intelligente, nonché una gran madre", spiega.

"Ci siamo rivisti a Milano per il compleanno di Niccolò - prosegue - che sta recuperando da un intervento per la rottura dei legamenti. Nostro figlio ha compiuto diciannove anni, è in una fase delicata della vita in cui bisogna saper correre verso il futuro con le idee chiare. Simona e io siamo in primis due genitori che amano alla follia i propri figli".

 

E oggi che Nick deve prendere la sua strada, i genitori si sono seduti allo stesso tavolo per parlare come una famiglia del suo futuro: "Simona ha ragione quando dice: 'Bisogna sempre parlare'. Parlare è stato importante per noi. Siamo due genitori responsabili. I nostri dissidi non mineranno mai l'amore e il bene costruttivo che abbiamo per Niccolò e Giacomo".

Tra Simona Ventura e Stefano Bettarini torna il sereno

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali