FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Elisabetta Canalis, shopping californiano con Skyler

La ex velina tiene stretta la sua bambina, ha il terrore che gliela possano portare via

Elisabetta Canalis, shopping californiano con Skyler

Abitino nero supersexy, sotto il quale si intravede un top all'americana bianco, stivaloni al ginocchio e capelli raccolti. Elisabetta Canalis cattura i flash quando per le strade di Hollywood con la sua bambina tra le braccia si occupa dello shopping. La sua “tigretta” come chiama lei Skyler Eva, la figlia avuta dal marito Brian Perri, abbracciata su un fianco e un pacchetto dall'altro si aggira con una falcata da passerella.

Nei video social la ex velina racconta le sue giornate californiane. “Buongiorno a tutti, noi stiamo andando a...” dice mentre guida l'auto con la sua bimba nel seggiolino sul sedile posteriore. “Scuola... no” replica Skyler Eva. “Non ti piace, vabbè” continua mamma Eli. La Canalis qualche giorno fa in un'intervista a Quotidiano.net aveva raccontato di non essere una madre troppo ansiosa, ma più camionista: “Il mio terrore più grande è quando vado nelle farmacie o nei supermercati perché in America moltissimi bambini vengono rapiti".

Elisabetta Canalis, shopping californiano con Skyler

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali