FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Emissioni di CO2, nel 2030 tagli del 35% per le nuove auto

La posizione UE alla prossima Conferenza Onu sul Clima

Emissioni di CO2, nel 2030 tagli del 35% per le nuove auto

Alla fine la linea Volkswagen non è passata. O forse sì… Il compromesso in seno allʼUnione Europea per le future emissioni inquinanti dei veicoli è stato raggiunto: taglio del 35% degli scarichi di CO2 per le automobili entro il 2030 e del 30% per i veicoli commerciali. Il Parlamento Europeo chiedeva di più, fino al 40% in meno per le auto, e molti costruttori avevano storto il muso.

A far da sponda alla linea più morbida delle Case auto sono state la Commissione Europea, che aveva proposto limiti del 30 e del 25 percento, e il Consiglio dei ministri dellʼAmbiente dellʼUE, che il 9 ottobre scorso ha fatto la media tra Parlamento e Commissione e stabilito i nuovi valori inquinanti. Lʼintesa non è stata facile, giunta dopo 13 ore di negoziazioni a Lussemburgo, perché si è partiti dal voto del Parlamento di Strasburgo che ‒ con 389 sì e 239 contrari ‒ aveva chiesto di ridurre le emissioni delle nuove auto del 20% entro il 2025 e del 40% entro il 2030. La Commissione Ambiente del Parlamento Europeo era partita addirittura da un taglio del 45% degli scarichi di CO2.

Con lʼaccordo dellʼaltro giorno, lʼUnione Europea arriverà con una misura stabilita alla prossima Conferenza Onu sul Clima, che si terrà a dicembre a Katowice, in Polonia. Cercando così di orientare anche gli altri attori (Cina, Usa, Giappone, Russia, India e Paesi emergenti) sulla lotta allʼinquinamento.

Per i costruttori auto non sarà facile rispettare i nuovi limiti. Abbassare gli scarichi di CO2 del 35% rispetto agli attuali standard significa produrre gamme di veicoli con varie motorizzazioni elettriche e ibride elettriche. Non solo, ma sono obbligati pure a garantire che le auto elettriche abbiano una quota di mercato del 20% entro il 2025 e del 35% entro il 2030, pena sanzioni salate. Chiaramente i costruttori di nicchia, quelli che producono vetture supersportive, avranno le dovute deroghe.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali