FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Strage di Berlino, terrorista Amri filmato alla stazione di Lione

Nella città francese, il tunisino avrebbe acquistato un biglietto per Milano con corrispondenza a Chambery

Le immagini delle telecamere di sorveglianza confermano il passaggio di Anis Amri da Lione. Il tunisino responsabile dell'attentato di Berlino è stato infatti filmato alla stazione Part-Dieu, dove, stando a quanto ricostruito, aveva acquistato un biglietto per Milano con corrispondenza a Chambery.

Amri ripreso a Lione tre giorni dopo la strage - Amri è stato ripreso giovedì pomeriggio alla stazione di Lione, 3 giorni dopo l'attentato che è costato la vita a 12 persone. Stando a quanto emerso,  la polizia è sicura che Anis Amri abbia comprato il biglietto del treno per Milano pagandolo in contanti, anche se non si sa ancora quando e come sia entrato in Francia.

Amri è stato ucciso venerdì intorno alle 3 di mattina in uno scontro con la polizia italiana a Sesto San Giovanni, nel Milanese.

I dubbi sul percorso - Sono ancora al vaglio degli inquirenti le immagini di video sorveglianza della stazione di Chambery nella Savoia. Il terrorista ucciso a Milano aveva infatti con sé due biglietti ferroviari con tragitto Lione-Chambery-Milano, ma soltanto uno dei due era stato vidimato, lasciando dubbi sul percorso effettuato dal terrorista.

Queste nuove rivelazioni accentuano gli interrogativi su come sia stato possibile che il terrorista, ricercato dalla polizia di tutta Europa, abbia potuto percorrere più di 1.000 chilometri senza nessun problema.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali