FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Attentato Berlino, la tv pubblica tedesca: le autorità sapevano di Amri

Nella capitale era in contatto con 2 uomini per i quali i servizi avevano "indizi di preparazione di un attentato"

Le autorità tedesche descrivevano "la pericolosità di Anis Amri ancora il 14 dicembre, 5 giorni prima dell'attentato" a Berlino. A sostenerlo è la tv pubblica tedesca Wdr, secondo cui Amri "aveva frequentato numerose moschee, 12 delle quali nella Ruhr e dalla fine del 2015 faceva il pendolare fra la Ruhr e Berlino". Nella capitale tedesca, era in contatto con 2 uomini per i quali i servizi avevano "indizi di preparazione di un attentato".

Anis Amri, le foto dellʼattentatore di Berlino in Italia

L'attentatore di Berlino, Anis Amri, immortalato nel suo viaggio in Italia. Prima l'arrivo a Torino: il tunisino è stato ripreso dalle telecamere a circuito chiuso presenti nella stazione Porta Nuova della città sabauda. Poi a Milano: in un fotogramma al suo arrivo alla Stazione Centrale, alle 00.58 del 23 dicembre. Due ore più tardi Amri sarebbe rimasto ucciso nel conflitto a fuoco con la polizia a Sesto San Giovanni. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, dopo essere passato da Lione e Chambery, prima di arrivare a Torino, il terrorista tunisino si era fermato alla stazione di Bardonecchia, nel Torinese. E' stato inoltre confermato che aveva raggiunto Sesto a bordo di un autobus.

leggi tutto

Alle autorità, secondo Wdr, sono noti 8 nomi utilizzati da Amri, e con uno di essi "aveva presentato domanda di asilo a Oberhausen, alla fine di aprile 2016". In teoria "non avrebbe dovuto lasciare il Nordreno-Vestfalia" e "otto giorni dopo la polizia criminale della capitale lo ha declassificato, come si dice in gergo, non ritenendolo più di propria competenza". "Il 10 maggio - conclude Wdr - la polizia criminale del Nordreno-Vestfalia lo classifica come individuo pericoloso", il termine con il quale vengono indicati i potenziali attentatori.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali