FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Castro, le ceneri di Fidel inumate nel cimitero a Santiago de Cuba

Il passaggio del corteo funebre è stato salutato da migliaia di persone lungo la strada al grido di "Yo soy Fidel!"

Le ceneri di Fidel Castro sono state inumate nel cimitero di Santa Ifigenia, a Santiago de Cuba. Lo riferiscono i media cubani. L'urna era arrivata nella città nel sud-est dell'isola. Sabato sera si è tenuto un grande evento di commemorazione, alla presenza di alcuni leader stranieri e di decine di migliaia di persone. Le ceneri sono state trasferite nel cimitero dove già riposa l'eroe nazionale José Martí.

Il passaggio del corteo funebre per Santiago di Cuba è stato salutato da migliaia di persone che si sono piazzate lungo la strada, al grido di "Yo soy Fidel!". A L'Avana, come a Santiago, sono stati sparati 21 colpi di cannone all'inizio del funerale, che ha concluso i nove giorni di lutto per il padre della rivoluzione cubana, morto il 25 novembre scorso a 90 anni.

"Non ci sono stati discorsi. E' stato tutto molto semplice. Le ceneri sono state interrate davanti a famiglia, governo e funzionari", ha raccontato il ministro dell'Ambiente francese, Segolene Royal, presente al funerale da cui sono state tenute lontane le telecamere e che, contrariamente a quanto atteso non è stato trasmesso dalla televisione di Stato. All'ingresso del cimitero il corteo è stato salutato da una folla al grido di "Viva Fidel".

"E' stato tutto molto sobrio - ha aggiunto Royal - c'erano i funzionari e poi la fila di quanti volevano deporre una rosa". Fidel Castro riposerà al fianco di José Marti, padre dell'indipendenza di Cuba, e di altri eroi nazionali sepolti nel cimitero di Santiago, rimasto chiuso ai visitatori negli ultimi giorni per consentire i preparativi della sepoltura del Comandante.

Sabato sera, davanti a decine di migliaia di persone e alle ceneri del fratello, il presidente Raul Castro ha giurato di "difendere la patria e il socialismo" e ha annunciato che nessun luogo e nessun monumento verrà intitolato a Fidel, nel rispetto delle sue volontà: "Il leader della rivoluzione respingeva ogni forma di culto della personalità".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali