FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Addio a Castro, Putin: "La sua Cuba un esempio" | Duro Trump: "Dittatore brutale, ha oppresso il suo popolo"

Le reazioni dal mondo dopo lʼannuncio della morte del Líder Maximo. Obama: "Tendiamo una mano di amicizia al popolo cubano". Mattarella: "Protagonista della vita del mondo"

Addio a Castro, Putin: "La sua Cuba un esempio" | Duro Trump: "Dittatore brutale, ha oppresso il suo popolo"

"La Cuba libera che lui e i suoi alleati hanno costruito è divenuta un membro influente della comunità internazionale e un esempio di ispirazione per molti Paesi". Così il presidente russo, Vladimir Putin, in un telegramma per la morte di Líder Castro inviato al fratello e attuale presidente cubano Raul Castro. Dure invece le parole del neo presidente americano, Donald Trump: "E' stato un dittatore brutale che ha oppresso il suo popolo".

Prima di affidare la sua invettiva a un comunicato ufficiale, il tycoon si era limitato a un tweet per annunciare la morte del Líder Maximo. Trump ha poi affermato che farà "di tutto" per contribuire alla libertà del popolo cubano e ha auspicato che la dipartita di Castro porti alla "libertà" dei cubani.

Il vice di Trump: "Il tiranno è morto, Viva Cuba Libre!" - Parole forti anche da parte del vice di Donald Trump, Mike Pence: "Il tiranno Castro è morto. Sorge nuova speranza. Rimaniamo accanto al popolo cubano oppresso per una Cuba libera e democratica. Viva Cuba Libre!".

Obama esprime la sua "amicizia" al popolo cubano - Nel porgere le sue condoglianze ai familiari di Fidel Castro e al popolo cubano, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha sottolineato: "Durante la mia presidenza, abbiamo lavorato duro per lasciarci il passato alle spalle, tendendo a un futuro in cui le relazioni tra i nostri due Paesi siano definite non dalle nostre differenze ma da quanto condividiamo da vicini e amici". "La storia giudicherà l'enorme impatto di questa singolare figura sulla gente e sul mondo attorno a lui", si legge in una nota ufficiale della Casa Bianca.

Mattarella: protagonista della vita del mondo - "Ho appreso con profonda tristezza della scomparsa di Fidel Castro, un protagonista della storia del suo paese e della vita del mondo". Sono queste le parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al presidente del Consiglio di Stato e dei Ministri di Cuba, Raul Castro. "Nel corso degli ultimi anni, seppur lontano dalla politica attiva, egli non ha mancato di far sentire con decisione la sua voce su tematiche globali di grande rilievo e attualità, ad iniziare da quelle ambientali", ha aggiunto.

Hollande: ha incarnato la rivoluzione cubana - Fidel Castro ha "incarnato la rivoluzione cubana" nelle sue "speranze e disillusioni". Lo ha detto il presidente francese, Francois Hollande, qualche ora dopo l'annuncio della morte di Fidel Castro, riferiscono i media francesi. Ha "incarnato la rivoluzione cubana, nelle speranze che essa ha sollevato e nella disillusione che ha provocato".

Il Papa: triste per la notizia - "Nel ricevere la triste notizia della scomparsa del suo caro fratello, l'eccellentissimo signor Fidel Alejandro Castro Ruz, ex presidente del Consiglio di Stato e del governo della Repubblica di Cuba, esprimo i miei sentimenti di dolore a vostra eccellenza e agli altri familiari del defunto dignitario, così come al governo e al popolo di codesta amata nazione". E' quanto afferma papa Francesco nel telegramma di cordoglio, inviato al fratello e attuale presidente Raul Castro.

Xi Jinping: Fidel Castro "vivrà per sempre". Lo ha detto il presidente cinese Xi Jinping in un messaggio letto alla tv di Pechino dopo l'annuncio della morte del "comandante" della rivoluzione cubana. "Il popolo cinese ha perduto un compagno buono e sincero" ha detto Xi in un messaggio letto all'apertura del telegiornale dell sera sulla principale rete televisiva nazionale. "Il compagno Castro vivrà per sempre" ha detto Xi.

Maduro: "Portare avanti l'eredità di Castro" - Il presidente socialista del Venezuela, Nicolas Maduro, ha lanciato un appello a "portare avanti l'eredità" del padre della rivoluzione cubana, Fidel Castro, morto all'età di 90 anni. Maduro ha ricordato la stretta relazione che esiste tra i due Paesi. "Tutti i rivoluzionari del mondo, noi dobbiamo portare avanti la sua eredità e la sua bandiera dell'indipendenza, del socialismo, della patria umana", ha scritto su Twitter il capo dello stato, che ha aggiunto di aver già chiamato il fratello di Fidel, Raul, "per esprimergli la solidarietà e l'amore (del Venezuela) al popolo di Cuba".

Pena Nieto: "E' morto un amico" - "E' morto un amico": è il commento del presidente del Messico, Enrique Pena Nieto, alla morte di Fidel Castro. "Ha impostato il dialogo bilaterale sul rispetto e la solidarieta'", ha aggiunto.

Correa: "Se ne è andato un  grande" - Tra i primi a reagire anche il presidente dell'Ecuador, Rafael Correa, uno dei leader 'bolivariani' dell'America Latina, molto vicino a L'Avana: "Se ne è andato un grande. E' morto Fidel. Viva Cuba, viva l'America Latina".

Gorbaciov: "Ha rafforzato il suo Paese e resistito al peggior blocco Usa" - L'ex leader sovietico Mikhail Gorbaciov ha espresso il suo cordoglio per la morte di Fidel Castro, l'icona socialista cubana che "ha rafforzato il suo Paese". "Fidel ha resistito e rafforzato il suo Paese durante il più aspro blocco americano, quando ci fu una colossale pressione su di lui, e ha portato il suo Paese fuori da questo blocco, su un cammino di sviluppo indipendente", ha detto Gorbaciov.

Gasparri: "Protagonista negativo della storia contemporanea" - "Non navigo nel fiume della retorica. Fidel Castro è stato e rimarrà un feroce dittatore, un protagonista negativo della storia contemporanea". Lo scrive su Twitter Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia.

Gentiloni: con la sua morte chiusa pagina drammatica della storia - "Con Fidel Castro si chiude una pagina grande e drammatica del Novecento. Vicini al popolo cubano che guarda al futuro". Lo ha scritto via Twitter il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni, subito dopo l'annuncio della morte del Lider Maximo. "Solidarietà al popolo cubano" è stata espressa anche dal presidente venezuelano Maduro e quello messicano Pena Nieto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali