FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Spagna, scandalo Noos: assolta sorella del re, 6 anni a suo marito

Si tratta della sentenza di primo grado sullo scandalo della Fondazione Noos, che negli ultimi anni ha fatto traballare la monarchia spagnola

Spagna, scandalo Noos: assolta sorella del re, 6 anni a suo marito

Il tribunale di Palma di Maiorca ha assolto l'Infanta Cristina di Borbone, sorella di re Felipe VI, e condannato a 6 anni e re mesi suo marito Inaki Urdangarin, riconosciuto colpevole di malversazioni per aver intascato soldi pubblici. Si tratta della sentenza di primo grado sullo scandalo della Fondazione Noos, che negli ultimi anni ha fatto traballare la monarchia spagnola. L'Infanta Cristina dovrà comunque pagare una multa.

Il tribunale delle Baleari ha quindi riconosciuto colpevole Urdangarin e il suo socio Diego Torres. I due sono stati condannati per aver distratto diversi milioni di euro di sovvenzioni attribuite ad una fondazione da loro presieduta. Torres è stato condannato a otto anni e sei mesi. Il tribunale anticorruzione, riferisce il quotidiano El Mundo, è intenzionato a chiedere l'incarcerazione immediata di Urdangarin, misura possibile dato che la sua condanna è superiore ai sei anni di carcere.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali