FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Siria, la tregua si rivela fragile: unʼautobomba e razzi su Damasco

A poche ore dallʼentrata in vigore del cessate il fuoco, lʼesplosione in una città sotto il controllo delle forze governative. Tv: "Razzi dai ribelli su Damasco"

Siria, la tregua si rivela fragile: un'autobomba e razzi su Damasco

Un'autobomba è esplosa nei pressi di una città della Siria centrale, sotto il controllo delle forze governative, uccidendo due persone. L'attentato segue di qualche ora l'entrata in vigore nel Paese di una treguanegoziata tra Russia e Stati Uniti, scattata alla mezzanotte locale. Tv: "Razzi dai ribelli su Damasco". Si tratta della prima violazione della tregua denunciata dal governo.

Con il passare delle ore, peraltro, continuano a essere segnalate violazioni del cessate il fuoco scattato a mezzanotte. L'Osservatorio nazionale per i diritti umani afferma che l'artiglieria turca ha nuovamente bombardato le forze curde dell'Ypg nella provincia di Raqqa. Da parte sua, il gruppo islamista Jaish al Islam afferma che elicotteri governativi hanno sganciato due barili bomba sulle sue postazioni nei pressi di Damasco.

Poco prima che arrivasse la scadenza della mezzanotte (le 23 di venerdì in Italia), il presidente americano Barack Obama aveva avvertito il governo Damasco e la Russia che il "mondo vi guarderà".

Venerdì, secondo le notizie circolate, gli aerei da guerra russi avevano intensificato gli attacchi sulle posizioni dei ribelli siriani. L`inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria, Staffan de Mistura, ha annunciato che i negoziati di pace riprenderanno il 7 marzo se la tregua nel suo complesso reggerà.

De Mistura ha già detto comunque di non avere dubbi sul fatto che "non mancheranno tentativi di minare questo processo", ma ha aggiunto che "niente è impossibile, specialmente in questo momento".

Tv: razzi da ribelli su Damasco - La televisione di Stato siriana ha affermato che miliziani ribelli hanno lanciato razzi su "aree residenziali" di Damasco. I razzi sono stati lanciati da "terroristi" acquartierati alle porte della capitale. Lo ha detto una fonte militare citata dall'emittente in quella che è la prima denuncia governativa di una violazione della cessazione delle ostilità.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali