FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Offesa a Paesi poveri, Trump: ho solo detto ciò che molti pensano

Il presidente Usa ha difeso, in privato, le sue parole sui migranti provenienti dai Paesi africani e caraibici affermando

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha difeso, in privato, le sue parole sui migranti provenienti dai Paesi africani e caraibici affermando che stava solo esprimendo quello che molte persone pensano ma non osano dire sulle persone provenienti da Paesi economicamente depressi, almeno a quanto riferito da una persona che ha avuto modo di avvicinarlo mentre le sue critiche facevano il giro del mondo.

Trump, ha riferito la fonte, ha passato la serata di venerdì facendo molte telefonate ad amici e consiglieri per capire le loro reazioni alla tempesta mediatica. A loro avrebbe ribadito di non essere razzista, accusando i media di avere distorto le sue parole.

Onu, Paesi africani: Trump si scusi - Gli ambasciatori dei Paesi africani alle Nazioni Unire hanno chiesto al presidente americano Donald Trump di "ritrattare" e "scusarsi" per le sue dichiarazioni "razziste e xenofobe" sui migranti provenienti da Paesi "di m...a". Al termine di un incontro durato quattro ore, il gruppo di 54 ambasciatori ha diffuso una dichiarazione dai toni insolitamente duri, approvata all'unanimità.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali