FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Migranti, Gentiloni: "LʼUe dovrebbe prendere esempio dal Canada"

Il presidente del Consiglio in visita a Ottawa esprime sintonia di vedute con il premier canadese sia sullʼemergenza profughi sia sulla questione del libero mercato

"Se ciascuno dei 27 paesi dell'Unione avesse l'atteggiamento che ha avuto il Canada, che ha accolto 40mila rifugiati in un anno, faremmo un bel passo in avanti nella soluzione del problema". A dirlo è il premier, Paolo Gentiloni, in visita in Canada dal primo ministro Justin Trudeau. "Dico all'Ue di prendere esempio da questo Paese in cui non ci sono stati sconvolgimenti sociali ma e' emersa la civiltà del sistema".

Gentiloni, del resto, durante il colloquio con Trudeau colloca con decisione il nostro Paese dalla parte di chi crede nel libero mercato e nelle società aperte: con il premier canadese, infatti, dice di condividere la visione sulla necessità di respingere le spinte protezioniste abbracciate invece da Trump: "Siamo affezionati all'idea del libero scambio, al commercio come fattore propulsivo della crescita", spiega.

Anche su un altro tema che lo divide da Trump, poi, il premier italiano mostra perfetta sintonia con Trudeau: una vocazione all'accoglienza dei migranti. E Ribadisce che non si devono "confondere immigrazione e terrorismo". E replica indirettamente a Beppe Grillo, che ha messo sotto accusa le Ong per possibili complicità con chi tratta migranti, invitando a "non gettare ombre sulle Ong che svolgono compiti umanitari. Se poi i magistrati dimostreranno contatti che non dovrebbero esserci è tutta un'altra storia".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali