FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

La Spagna ancora senza un governo: niente fiducia al socialista Sanchez

Solo 130 deputati su 350 hanno votato a favore. Ma il leader socialista potrebbe ancora diventare premier se venerdì otterrà la maggioranza semplice

La Spagna ancora senza un governo: niente fiducia al socialista Sanchez

La Spagna rimane ancora senza un governo. Dopo il fallimento di Mariano Rajoy arriva anche quello di Pedro Sanchez. Il Congresso ha infatti bocciato l'investitura, offerta dal re Felipe VI al leader socialista, come capo del nuovo esecutivo. Sanchez è finito sotto il fuoco incrociato dell'ex premier conservatore Rajoy e del leader di Podemos Pablo Iglesias, che non ha gradito l'alleanza dei socialisti di Psoe con i centristi di Ciudadanos.

Solo 130 deputati su 350 hanno votato a favore della fiducia al premier designato. I socialisti e i liberali di Ciudadanos hanno votato naturalmente a favore, mentre il Partito Popolare, Podemos, Izquierda Unida e altri quattro partiti regionali dai Paesi Baschi e dalla Catalogna hanno votato contro. I deputati delle Isole Canarie si sono invece astenuti.

Per Sanchez però ancora non tutto è perduto: il leader socialista potrebbe ancora diventare primo ministro se otterrà la maggioranza semplice nella seconda votazione di venerdì.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali