FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

La Cina censura Winnie the Pooh sui social: offende Xi Jinping

Secondo il Financial Times lʼevento sarebbe collegato a un fatto del 2013, quando Winnie the Pooh e Tigger vennero messi a confronto con i presidenti di Cina e USA

La Cina censura Winnie the Pooh sui social: offende Xi Jinping

Da qualche ora, un orsetto amico dei bambini e goloso di miele è stato messo al bando dalla Cina. Secondo quanto scritto dal Financial Times, il nome cinese di Winnie the Pooh è stato censurato su Sina Weibo, la piattaforma di proprietà della ChinaTwitter, e dall'applicazione WeChat. Pechino non fornisce spiegazioni ufficiali, ma il quotidiano economico inglese suggerisce che la censura possa essere legata a una vicenda del 2013.

Qualche anno fa, in occasione di un incontro ufficiale tra il presidente cinese Xi Jinping e Barack Obama, erano state diffuse delle immagini dei due politici a passeggio messe in combinazione con un'immagine di Winnie the Pooh e del suo amichetto Tigger. Secondo il Financial Times sarebbe questo il motivo della censura cinese nei confronti dell'orso, che non può essere più utilizzato su alcuni dei più popolari social network cinesi, come Sina Weibo e WeChat. L'applicazione di messaggistica istantanea aveva organizzato una raccolta a punti con Winnie the Pooh tra i gadget, ma ora è stata bloccata.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali