FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

LʼIran ha lanciato missili su una "base terroristica" in Siria

Eʼ una rappresaglia contro gli attacchi terroristici subiti da Teheran il 7 giugno

L'Iran ha lanciato missili su una "base terroristica" in Siria

L'Iran ha lanciato dei missili contro "basi terroristiche" in Siria. Lo hanno detto i Guardiani della Rivoluzione. Si tratta di una rappresaglia legata agli attacchi terroristici compiuti da diversi commando a Teheran il 7 giugno e nei quali persero la vita 17 persone.

L'attacco è stato ufficializzato dall'agenzia di stampa iraniana Tasnim, spiegando che a lanciare i missili terra-terra a medio raggio dall'ovest dell'Iran verso la regione di Deir al-Zor sono stati i Guardiani della rivoluzione e che un "ampio numero" di terroristi è stato ucciso.

I missili hanno preso di mira "centri di raccolta di terroristi takfiristi", scrive ancora Tasnim.

Le autorità dell'Iran, Paese a maggioranza sciita, utilizzano spesso il termine takfiristi per riferirsi a musulmani sunniti radicali. I Guardiani della rivoluzione combattono in Siria contro i gruppi militanti che si oppongono al presidente siriano Bashar Assad. Il doppio attacco del 7 giugno a Teheran aveva colpito il Parlamento iraniano e il mausoleo dell'ayatollah Khomeini ed era stato rivendicato dallo Stato islamico. L'Iran aveva però puntato il dito contro l'Arabia Saudita.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali