FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Infermiere killer in Germania: è accusato di 90 omicidi di pazienti

Nel 2015 era già stato condannato per sei uccisioni, ora lʼinchiesta si sta allargando e spuntano altre 84 vittime. Si teme un bilancio ancor più pesante

Infermiere killer in Germania: è accusato di 90 omicidi di pazienti

Un infermiere tedesco, Nils Hoegel, arrestato nel 2015 per aver provocato la morte di due pazienti in un ospedale di Delmenhors, è ora accusato di aver ucciso almeno 90 pazienti. Il capo della polizia Johann Kuehme ha affermato che le autorità, dopo aver ricevuto i risultati delle autopsie condotte sui cadaveri, hanno le prove di almeno 84 omicidi, oltre ai 6 per i quali era stato condannato all'ergastolo nel 2015. Le vittime potrebbero essere di più.

"Ottantaquattro omicidi, siamo senza parole ", ha detto in una conferenza stampa il capo della polizia di Oldenburg Johann Kuehme. "E la cosa più terribile è che il bilancio è verosimilmente ben più grave". Perché ci sono voluti molti anni, prima che le autorità ospedaliere si accorgessero che qualcosa non andava nei loro reparti.

Inoltre molti ex pazienti, alla morte, sono stati cremati. Tutti questi morti si 'sarebbero potuti evitare", ha osservato Kuehme, se le cliniche, prima di Oldenburg, e poi quella di Delmenhorst, fossero state piu' sollecite. La autorità giudiziarie tedesche hanno aperto un'indagine contro le amministrazioni delle due strutture.

Hogel era già stato arrestato nel 2005 con l’accusa di tentato omicidio e poi condannato all'ergastolo nel 2015 per aver ucciso sei pazienti iniettando loro una medicina che, in alto dosaggio, poteva causare degli arresti cardiaci. All'epoca non era chiaro quante persone Hogel avesse realmente ucciso e, ancora oggi, la polizia sostiene che il numero dei morti potrebbe essere più alto.

Infermieri killer, i casi in Italia

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali