FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Finlandia, via esperimento su reddito di cittadinanza: 560 € a 2mila disoccupati

Non dovranno rendere conto dei soldi ricevuti. La sperimentazione durerà due anni

Finlandia, via esperimento su reddito di cittadinanza: 560 € a 2mila disoccupati
Helsinski, panorama del porto vecchio

La Finlandia è diventato il primo Paese europeo a "regalare" un reddito mensile pari a 560 euro ai propri cittadini disoccupati. Obiettivo dell'iniziativa è "tagliare" la burocrazia, ridurre la povertà e aumentare l'occupazione. L'esperimento, avviato il primo gennaio, durerà due anni e saranno 2mila i disoccupati che riceveranno il sussidio per spenderlo senza dover rendere conto a nessuno.

Eventuali altri benefit saranno detratti dalla somma mensile. Il tasso di disoccupazione tra i 5,5 milioni di abitanti della Finlandia in novembre è stato dell'8,1%, praticamente invariato rispetto all'anno precedente. La situazione del mercato del lavoro in Finlandia è ovviamente molto diversa da quella italiana. Innanzitutto il welfare locale prevede già un sostegno per chi perde il lavoro. Quello che il reddito di cittadinanza finlandese vorrebbe incentivare sono i lavoro a tempo determinato.

Oggi chi nel Paese scandinavo perde il posto del lavoro non è incentivato ad accettare impieghi temporanei ma resta in attesa di un lavoro a tempo indeterminato. Questo grazie appunto ai sussidi di disoccupazione. Il reddito di cittadinanza andrebbe a eliminare tutti i benefit di questo tipo e dovrebbe incentivare la flessibilità.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali