FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Corea del Nord, missili intercontinentali "sfilano" durante la parata nazionale | Vicepresidente Usa va a Seul

Sale la tensione con gli Stati Uniti. Intanto Pyongyang celebra il 105esimo compleanno del suo padre fondatore Kim Il-sung e la leadership del dittatore Kim Jong-un

"Risponderemo a una guerra totale con una guerra totale, e a una guerra nucleare con il nostro stile di un attacco nucleare". Lo ha detto Choe Ryong-hae, il secondo più potente ufficiale della Corea del Nord, durante la grande parata nazionale di Pyongyang. La televisione di Stato ha mostrato migliaia di soldati in marcia e la "sfilata" di prototipi dei missili intercontinentali KN-08 e KN-14, trasportati su camion.

Corea del Nord, la grande parata di Pyongyang

Choe ha poi criticato il presidente americano Donald Trump per "la creazione di una situazione di guerra" nella penisola coreana con l'invio di mezzi militari strategici. Presente alla parata anche Kim Jong-un. Il leader 30enne, salito al potere alla fine del 2011, ha sempre enfatizzato come le armi nucleari siano il fondamento della sua strategia di difesa nazionale.

La parata celebra il 105esimo compleanno del padre fondatore Kim Il-sung e la leadership del dittatore di terza generazione Kim Jong-un. Secondo gli analisti militari, i missili nordcoreani potrebbero essere in grado di colpire bersagli fino agli Stati Uniti continentali, anche se la Corea del Nord non li ha ancora testati.

"In mostra" anche carri armati e un razzo mai visto prima - I soldati nordcoreani hanno portato in parata anche un altro grande razzo mai visto prima, che a giudicare dalle dimensioni dovrebbe trattarsi di un modello a lunga gittata. Nel corteo sfilano poi carri armati, lanciarazzi multipli, pezzi d'artiglieria e un missile a combustibile solido progettato per essere sparato da sottomarini. Presente anche il potente missile a medio raggio "Musudan", che potenzialmente potrebbe raggiungere le basi aeree statunitensi a Guam, nel Pacifico occidentale.

La tv di Stato ha mostrato il leader Kim Jong-un, in abito nero e camicia bianca, uscire da una limousine nera e salutare la sua guardia d'onore prima di avviarsi lungo un tappeto rosso verso il podio da cui assiste alla parata insieme ai funzionari governativi di alto livello.

Ambasciatore russo: "Probabile nuovo test missilistico" - L'ambasciatore russo a Pyongyang, Aleksandr Matsegora, ritiene probabile che il regime nordcoreano conduca "un nuovo test missilistico nel prossimo futuro". "Qualche tempo fa - ha spiegato il diplomatico - Kim Jong-un ha detto che il mondo imparerà come è importante la creazione di un nuovo motore a razzo". Secondo Matsegora, il test missilistico potrebbe essere effettuato proprio per il Giorno del Sole oppure il 25 aprile, quando si celebrerà l'85esimo anniversario della creazione dell'esercito.

Vicepresidente Pence Usa a Seul - Con la tensione altissima tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord e l'incognita sui prossimi passi del presidente Donald Trump sulla minaccia di un nuovo test nucleare nordcoreano, nell'area arriva il vicepresidente Mike Pence. Da domenica il vice di Trump sarà prima in Corea del Sud e poi in Giappone. Il presidente resterà invece in Florida, nel suo resort a Mar-a-Lago.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali