FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Bus Erasmus, autista: "Mi spiace, mi sono addormentato"

Eʼ quanto avrebbe detto lʼuomo secondo i media spagnoli. Il Papa prega per le vittime e scrive al vescovo di Tortosa, Enrique Benavent Vidal: "Perdita irreparabile"I sopravvissuti: "Due ore per arrivare in ospedale"

Bus Erasmus, autista: "Mi spiace, mi sono addormentato"

L'autista dell'autobus a bordo del quale viaggiavano gli studenti Erasmus, coinvolto nell'incidente in Catalogna, è indagato per 13 omicidi per "imprudenza". L'uomo, 63 anni, è ricoverato in terapia intensiva per una contusione polmonare. "Mi dispiace, mi sono addormentato", avrebbe detto ai soccorsi subito dopo l'incidente secondo il quotidiano "La Razon". Il governo catalano ha proclamato, per lunedì e martedì, due giorni di lutto.

Tredici finora le vittime: sette sono italiane, due tedesche, una romena, una uzbeka, una francese e una austriaca.

Il Papa "fortemente adddolorato" - Il Papa piange le vittime dell'incidente in Catalogna. Il Pontefice, in un telegramma al vescovo di Tortosa Enricque Benavent Vidal, si è detto "fortemente addolorato nell'apprendere la notizia del tragico incidente" a Freginals. Papa Francesco ha quindi definito la morte del gruppo di giovani studenti una "perdita irreparabile".

Media: "Molti salvi per le cinture" - Nel tragico incidente molti passeggeri che avevano messo la cintura di sicurezza si sono salvati. Secondo quanto emerso, quasi tutti i ragazzi dormivano al momento dello schianto, alle sei del mattino. Secondo "La Vanguardia" le ragazze morte sedevano nella parte sinistra del bus, vicino al finestrino, e si sono trovate schiacciate contro l'asfalto quando l'automezzo si è rovesciato.

Renzi in viaggio verso la Spagna - Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è in viaggio verso Barcellona. Il premier renderà omaggio alle vittime dell'incidente del bus in Catalogna.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali