FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Buckingham Palace, aggressore aveva "spada" di un metro e ha gridato Allah Akbar

Al momento dellʼattacco la Regina non si trovava nella residenza

Il 26enne che, armato con una sorta di "spada" di oltre un metro di lunghezza, ha attaccato venerdì sera due agenti all'esterno di Buckingham Palace, avrebbe gridato Allah Akbar. E' quanto ha reso noto la polizia metropolitana di Londra. Al momento dell'attacco la Regina non si trovava all'interno della residenza. L'uomo è stato arrestato, mentre i due agenti hanno riportato lievi ferite alle braccia.

L'uomo era stato fermato su una rotatoria del Mall, il viale monumentale che parte dai cancelli del palazzo reale, perché i poliziotti avevano notato nella sua automobile un "grosso coltello". Quando gli agenti si sono presentati per far scendere l'uomo dalla macchina e fermarlo, questi ha reagito, ferendone due lievemente alle braccia.

Il 26enne è stato arrestato per aggressione e lesioni personali. La polizia londinese sta trattando il caso come un atto di terrorismo ma, ha fatto sapere, non esclude al momento che possa trattarsi anche del gesto di un folle .

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali