FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Cesare Battisti: "Con lʼestradizione mi consegnano alla morte" | Orlando: "Fatti tutti i passi col Brasile, lavoriamo sodo"

La polizia federale sta "monitorando ogni passo" del terrorista

"Sono stati assolutamente fatti tutti i passi necessari per l'estradizione di Cesare Battisti", ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando. "Questo non è il momento di commentare - ha aggiunto - ma di lavorare con grande determinazione". Nel frattempo la polizia federale brasiliana sta "monitorando ogni passo" del terrorista che, in un'intervista, ha affermato: "Se il Brasile confermerà la mia estradizione in Italia mi consegneranno alla morte".

Battisti: "Lascerei il Brasile per l'Uruguay, non per la Bolivia" - "Non ho mai pensato di uscire dal Brasile, ma se avessi voluto farlo non sarei andato in Bolivia, avrei scelto l'Uruguay, perché è un Paese un po' più affidabile ed è dove ho più relazioni", ha aggiunto Battisti nel corso dell'intervista concessa al quotidiano "O Estado de S.Paulo".

I legali di Battisti: "Fiduciosi che Temer non autorizzerà l'estradizione" - Gli avvocati di Battisti si sono detti convinti che Temer non autorizzerà l'estradizione in Italia. "Siamo fiduciosi che il presidente della Repubblica, noto docente di Diritto costituzionale, rispetterà le norme brasiliane, nonostante le pressioni politiche interne ed esterne", si legge in una nota.

Gozi: "Battisti non è un eroe, ma un criminale" - "Battisti non ha nulla di eroico e molto di criminale" e "prima viene in Italia a scontare la sua pena meglio è". Così il sottosegretario agli Affari europei Sandro Gozi sulla possibile estradizione di Battisti.

Alfano: "Grande fiducia nelle decisioni del Brasile" - "Adesso dobbiamo solo esprimere rispetto per le decisioni del presidente brasiliano e per le sue valutazioni che attendiamo con grande fiducia". Lo ha detto il ministro degli Esteri Angelino Alfano, parlando del caso Cesare Battisti a margine di una iniziativa a Milano. "Noi abbiamo fatto un grande lavoro - ha aggiunto - meno proclami si fanno in questo momento più probabilità ci sono di arrivare all'obiettivo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali