> Tgcom24 > Mondo > Frattini: "Assange distrugge mondo"
29.11.2010

Frattini: "Assange distrugge mondo"

"Diplomazia reagisca a questi attacchi"

foto
Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, condanna le rivelazioni di Wikileaks che, dice, "vuole distruggere il mondo" ed esorta la comunità internazionale "quella vera, che vuole migliorare il mondo, a reagire compatta senza commentare senza retrocedere sul metodo della diplomazia, senza lasciarsi andare a crisi di fiducia, che se diventa sfiducia reciproca può bloccare collaborazioni fondamentali per risolvere grandi situazioni di crisi".
L'Iran, il Medioriente, l'Afghanistan, ha spiegato il ministro degli Esteri, "sono aree di crisi nel mondo: se dopo le rivelazioni di Wikileaks la sfiducia reciproca si impadronirà della scena internazionale, i grandi attori non avranno più voglia di lavorare insieme. E questa sarebbe la fine". Frattini ha ribadito la sua preoccupazione non tanto per la sostanza delle notizie rivelate dal sito di Julian Assange, quanto per il fatto che "costituiscono un colpo gravissimo al cuore delle relazioni diplomatiche mondiali" che segnerà "un prima e un dopo. Ecco perché dobbiamo reagire tutti insieme, difendiamo l'identità di lavorare insieme in un mondo globalizzato, l'unica possibilità che abbiamo".

Il titolare della Farnesina ha quindi sottolineato che il "convitato di pietra" Wikileaks "non deve e non può pesare" sugli sforzi internazionali. Formulerò questo appello pubblicamente: se noi diffidassimo dei nostri interlocutori con i quali affrontiamo una crisi per risolverla, sarebbe inutile sedersi attorno a un tavolo. La diplomazia mondiale morirebbe, ci si affiderebbe allo scontro, alle infiltrazioni di notizie e, forse, alle ostilità".
OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile