FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Amnesty: anno buio per diritti umani, verità sulla sulla morte di Regeni

Rapporto 2015-2016: cʼè stata una marcia indietro: "Non solo non è stato segnato nessun progresso ma al contrario sono diminuiti"

Amnesty: anno buio per diritti umani, verità sulla sulla morte di Regeni

"Il 2015 è stato uno degli anni neri per i diritti umani". Così il direttore di Amnesty International Italia, Giulio Rufini, sul rapporto 2015-2016 dell'organizzazione umanitaria. C'è stata, addirittura, una marcia indietro: "Non solo non è stato segnato nessun progresso - ha affermato -, ma al contrario sono diminuiti". Parlando del caso Regeni, ha attaccato: "L'Egitto deve dare una risposta chiara all'Italia. Ci accontenteremo solo della verità".

Proprio sul caso Regeni, Rufini precisa: Amnesty International ha lanciato la campagna #veritàpergiulioregeni. Anche il portavoce Riccardo Noury è tornato sull'argomento: "L'Egitto deve dare una risposta chiara all'Italia. Non ci accontenteremo di niente di meno della verità - ha detto -. In quel Paese purtroppo la tortura è una prassi ancora molto utilizzata, le nostre istituzioni non possono accettare risposte posticce. Lotteremo finché non sapremo come è morto Giulio".

Diritti umani in Italia, il decalogo - Ecco i 10 punti del piano di Amnesty per i diritti umani in Italia:

1. garantire la trasparenza delle forze di polizia e introdurre il reato di tortura;

2. fermare il femminicidio e la violenza contro le donne;


3. proteggere i rifugiati, fermare lo sfruttamento, la discriminazione e la criminalizzazione dei migranti;

4. assicurare condizioni dignitose e rispettose dei diritti umani nelle carceri;

5. combattere l'omofobia e la transfobia e garantire tutti i diritti umani alle persone Lgbti;

6. fermare la discriminazione, gli sgomberi forzati e la segregazione etnica dei rom;

7. creare un'istituzione nazionale indipendente per la protezione dei diritti umani;

8. imporre alle aziende italiane il rispetto dei diritti umani;

9. lottare contro la pena di morte nel mondo e promuovere i diritti umani nel rapporto con gli altri Stati;

10. rispettare gli standard internazionali e nazionali sul commercio delle armi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali