FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Afghanistan, due attacchi contro moschee sciite: almeno 72 morti

Continuano gli attacchi dopo i due che nei giorni scorsi avevano causato 170 vittime

Afghanistan, due attacchi contro moschee sciite: almeno 72 morti

Un attentatore suicida si è fatto esplodere dentro una moschea sciita del centro di Kabul uccidendo almeno 39 persone e ferendone almeno 45. Nonostante le fonti non siano univoche, sembra che l'uomo prima abbia sparato sulle persone riunite per la preghiera del venerdì e poi si sia fatto saltare. Un secondo attacco è avvenuto in una moschea della provincia di Ghor, nel centro dell'Afghanistan, provocando almeno 33 morti e decine di feriti.

Escalation - L'Isis aveva già messo nel proprio mirino le moschee sciite afghane. Questo attacco allunga la scia di morte dei giorni scorsi nel Paese, quando due attacchi simultanei al confine col Pakistan avevano provocato 71 vittime e almeno 170 feriti.

La condanna del presidente - "I terroristi hanno ancora una volta organizzato attacchi sanguinosi, ma non raggiungeranno i loro scopi malvagi e non semineranno discordie tra gli afghani". Queste le parole del presidente Ashraf Ghani, che ha assicurato che le forze di sicurezza afghane intensificheranno la lotta "per eliminare i terroristi che colpiscono gli afghani di ogni religione e tribù".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali