FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Gb, ecco la vera Mary Poppins: baby-sitter cambia nome allʼanagrafe

Emma Davenport, 42 anni, corona un suo sogno. La sua decisione è stata approvata dal marito e dalla figlia

Gb, ecco la vera Mary Poppins: baby-sitter cambia nome all'anagrafe

La britannica Emma Davenport, 42 anni, ha realizzato il suo sogno: ha cambiato legalmente il suo nome in Mary Poppins. Un dettaglio non da poco visto che la 42enne da anni fa la baby-sitter e che amici e parenti le avevano sempre detto di assomigliare al celebre personaggio della Disney. La sua decisione, ha rivelato, è stata approvata dal marito e dalla figlia.

L'idea le è venuta dopo aver visto su Childcare.co.uk, il sito che pubblicizza bambinaie, che Mary Poppins era il secondo nome più amato e votato dai genitori che utilizzano il servizio. Ora la signora Poppins-Davenport si vestirà regolarmente come la famosa tata.

"Da sempre mi dicevano che mi comporto come Mary Poppins - racconta -. Alle feste mi vestivo come lei e i genitori mi chiamano Mary". Per questo ha pensato di poter sfruttare un nome di sicuro successo per il suo lavoro.

C'è ancora un'altra buona notizia per Poppins-Davenport: la donna letteralmente non sta nella pelle dopo aver saputo che l'attrice Emily Blunt interpreterà la bambinaia in un sequel del classico del 1964, nelle sale cinematografiche nel 2018.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali