FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Smog, procedura dʼinfrazione: lʼUe invierà allʼItalia un parere motivato sulle polveri sottili

La decisione sarà probabilmente ufficializzata il 27 aprile. I valori di Pm10 sono stati superati per oltre 7 anni in varie città dello Stivale

Smog, procedura d'infrazione: l'Ue invierà all'Italia un parere motivato sulle polveri sottili

La Commissione europea invierà all'Italia una lettera di parere motivato per aver superato i valori limite di particolato atmosferico (Pm10) in diversi centri urbani per oltre sette anni. La missiva è stata preparato nell'ambito della seconda fase di una procedura d'infrazione iniziata nel 2014. La decisione, salvo colpi di scena, sarà ufficializzata e resa nota il 27 aprile.

Il 15 febbraio un'iniziativa analoga era stata presa dall'esecutivo dell'Unione europea contro l'Italia e altri quattro Paesi (Spagna, Germania, Francia, Regno Unito) per la violazione dei valori limite per la presenza nell'aria di biossido di azoto (NO2).

I governi dovevano rispondere entro due mesi. Spagna e Germania hanno ottenuto una proroga, Francia e Regno Unito hanno risposto nei termini previsti. L'Italia, invece, non è riuscita a farlo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali