FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Rinnovabili, Italia a tutto "green": già superato il target del 2020

Nel 2015 il nostro Paese ha incrementato il contributo delle energie "verdi" dal 6,3% al 17,5%

Rinnovabili, Italia a tutto "green": già superato il target del 2020

Nel 2015 la quota di energia da fonti rinnovabili nei consumi finali nell'Ue ha raggiunto il 16,7%, il doppio rispetto al 2004, quando si attestavano all'8,5%. Lo certificano i dati Eurostat. Nello stesso periodo l'Italia ha aumentato il contributo delle energie verdi dal 6,3% al 17,5%, superando in anticipo l'obiettivo al 2020 che era del 17%. Olanda, Francia, Irlanda, Gran Bretagna, Lussemburgo e Malta sono invece i Paesi europei più in ritardo sui target stabiliti da Bruxelles.

Alla luce degli ottimi risultati ottenuti finora, l'Unione europea ha fissato un target del 27% entro il 2030. Nel complesso, i dati Eurostat evidenziano una maggiore vocazione "green" da parte degli Stati membri: la quota rinnovabili è infatti aumentata in 22 Paesi.

Svezia prima della classe - Il primato a livello europeo resta della Svezia, che nel 2015 ha attinto dalle rinnovabili il 53,2% del proprio consumo energetico finale. A seguire Finlandia (39,3%), Lettonia (37,6%), Austria (33%) e Danimarca (30,8%).

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali